Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Appuntamenti
  • Visite: 80

25 ANNI PER ASSO.GIO.CA. UNA SERATA IN MUSICA E BABBO NATALE PER I PIÙ PICCOLI

25 ANNI PER ASSO.GIO.CA.

UNA SERATA IN MUSICA E BABBO NATALE  PER I PIÙ PICCOLI

venerdì 23 dicembre, ore 20, Teatro Politeama 

WhatsApp Image 2022 12 22 at 08.01.55 250Sarà un momento di festa, ma anche un modo per ricordare venticinque anni di servizio. Venerdì 23 dicembre al Teatro Politeama, alle ore 20, Asso.gio.ca. – l’Associazione gioventù cattolica, nata venticinque anni fa in piazza Mercato – vivrà una serata con tanti artisti che hanno aderito gratuitamente per ricordare lo speciale compleanno dell’associazione, presieduta da Gianfranco Wurzburger.

 «È il nostro grazie ai benefattori e a chi da sempre ci ha sostenuto – spiega Wurzburger _ ed è una serata dedicata ai  protagonisti del nostro impegno: i più piccoli». Per loro arriverà Babbo Natale, come accade da venticinque anni».  

Asso.gio.ca. infatti nasce nel 1997 in piazza Mercato con un sogno: crescere buoni e onesti cittadini. Venticinque anni fa un sogno ed un’intuizione: esserci sul territorio e lavorare con i minori. La prima iniziativa, con cui l’associazione si presentava alla città, fu “Dona un giocattolo che regala un sorriso”. Da allora Asso.gio.ca. di strada ne ha fatta.

Venerdì tanti artisti lo ricorderanno: da Carlo Morelli con il Coro della Citta di Napoli, a Valentina Stella, da Mario Maglione a Raffaello Converso, da Emidio Ausiello a Anna Capasso, da Enzo Fischetti a Angelo Di Gennaro, da Ciccio Merolla agli speaker Ida Piccolo e Salvatore Calise. Parteciperanno anche le scuole con la speciale esibizione degli alunni della Sarria-Monti e dell’istituto comprensivo Campo del Moricino, oltre alla presenza dei bambini del centro didattico Pignatelli.

Il clou della serata avverrà con la distribuzione dei giocattoli: «Rigorosamente  nuovi  - ricorda Wurzburger – perché da sempre  riteniamo che bisogna “Fare bene il bene”: nelle passate edizioni, abbiamo raggiunto circa 500 bambini dei quartieri più disagiati della città di Napoli: da Forcella a piazza Mercato, da Materdei a Montesanto fino ai Miracoli. Nel nostro venticinquesimo speriamo di raddoppiare».