Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Attualità
  • Visite: 68

Trecase. Al Santuario-Parrocchia “S.M. delle Grazie e San Gennaro” le iniziative del mese mariano

Trecase. Madonna delle Grazie 250Il mese di maggio è il mese dedicato tradizionalmente alla Madonna, si moltiplicano la recita dei Rosari e si sente più forte il bisogno di pregare la Vergine.

Per tutto il mese di maggio don Aniello Gargiulo, parroco del Santuario “S.M. delle Grazie e San Gennaro” alle ore 19,00 tiene la celebrazione eucaristica a seguire la preghiera alla Madonna e il canto della “Buona notte a Maria”.

Nel mese dedicato alla Madonna sono previste anche iniziative culturali per elevare, attraverso le note, il canto e le parole, le preghiere a Maria.

Domenica 12 maggio, alle ore 20,00, promosso dall’associazione culturale Prometeo, si tiene il concerto “Lode a Maria”, canti e versi della tradizione mariana con il M° Maurizio Giobbe alla chitarra e la voce narrante di Silvia D’Istria.

Martedì 14 maggio, con inizio alle ore 20,00 in occasione della Festività edificazione Chiesa (anno di fondazione 1587), nella Giornata nazionale dei luoghi sacri e dei castelli e in occasione della Settimana europea della musica 2019, si tiene il concerto vocale di “Musica rinascimentale e barocca”.

All’evento intervengono l’Ensemble Vocale Barocco in costume d’epoca del Liceo Musicale “M. Galdi” di Cava dei Tirreni, il soprano Rosa Francescone, l’arpista Gianluca Rovinello, diretti dal M° Giuseppe Balzano. Un interessante percorso musicale che attraversa il Rinascimento e il Barocco vocale napoletano, italiano ed europeo connotando le epoche nelle quali la chiesa, oggi santuario, ha avuto la sua evoluzione strutturale ed architettonica, dalla nascita della prima parte della chiesa (dalla facciata al pulpito) datata 1580, all’ampliamento e alla costruzione della cupola e del campanile conclusasi sul finire del settecento. Nel programma sono previsti cantati brani solistici e corali di Falconieri, Frescobaldi, Caccini, Scarlatti, Pergolesi, Dowland, Haendel e Vivaldi. Un percorso culturale importante, come dice il M° Giuseppe Balzano, che ha visto gli allievi della classe di Canto del Liceo Musicale “Galdi” di Cava dei Tirreni ripercorrere l’epoca d’oro del canto da camera, proiezione naturale verso il melodramma romantico. Un percorso didattico che ha avuto come munifico mecenate la Dirigente Scolastica prof.ssa M° Maria Alfano che, come dirigente e come musicista, ha condiviso appieno e con fervore la presenza degli studenti, tra le altre, anche in questa circostanza sul territorio regionale.

Da segnalare anche la presenza dell’arpista Gianluca Rovinello musicista affermato a livello nazionale per bravura, interpretazione e tecnica. Attesa è inoltre la presenza come ospite d’eccezione del soprano Rosa Francescone, molto legata al nostro territorio che, come momento finale, dedica alla Madonna, la bellissima Ave Maria di Gounod: meditazione sull’arpeggio dal clavicembalo ben temperato di Bach. Più commovente, infine, è l’Ave Maria attribuita a Giulio Caccini eseguita dal soprano con l’Ensemble Vocale Barocco di Cava dei Tirreni che chiude misticamente la serata.

Il momento culturale, fortemente voluto dal parroco don Aniello Gargiulo, valorizza il patrimonio artistico del complesso architettonico sacro e ne esalta, insieme al ricordo storico, la valenza di tempio della fede e il percorso di emozioni umane.

                                                                                                                                                   

                                                                                                                                Francesco Manca