Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Attualità
  • Visite: 270

Giovani e lavoro: anche la Cisl Campania in campo per la “#Partita del Futuro” il 16 ottobre allo Stadio San Paolo

Lunedì 7 ottobre conferenza stampa presso la Basilica di Capodimonte

Locandina Conf.Stampa 7 10 19 250Lunedì 7 ottobre alle 10,30 presso la  Basilica “Incoronata Madre del Buon Consiglio”, in via Capodimonte 13,  si terrà la conferenza  stampa di presentazione della “#Partita del futuro”, organizzata dall’Associazione ONLUS “Centro di Cultura e Studi G. Toniolo di Torino  ed in collaborazione con Regione Campania, Comune di Napoli, AIDP, UCID, Confcooperative, Università campane, Ufficio Scolastico Regionale, Festival DSC, Curia Diocesana e BCC  per celebrare il centenario della morte del Beato Giuseppe Toniolo.  Evento che avrà luogo il 16 ottobre presso lo stadio San Paolo di Fuorigrotta con la  presentazione di progetti “per i giovani e con i giovani”, nell’ambito delle attività di alternanza scuola-lavoro per le istituzioni scolastiche, e lavori di ricerca, start up e buone pratiche da parte delle Università. I lavori migliori, sulla base delle decisioni assunte in seno al Comitato Scientifico, presieduto dal prof. Antonino Zichichi, saranno  votati dagli studenti delle scuole che parteciperanno.

Programma conferenza stampa:

 Saluti di benvenuto:

Sindaco di Napoli  Luigi De Magistris, Mons. Nicola Longobardo, Rettore della Basilica Incoronata Madre del Buon Consiglio

 Introduce e modera FABIO ZAVATTARO giornalista e vaticanista

 

Cosa ispira “La partita del futuro”?

CENTRO DI CULTURA E STUDI G. TONIOLO – Torino    Cinzia Rossi   Presidente

FONDAZIONE STUDI TONIOLIANI      Francesco Manca   Responsabile Campania e sud Italia

E ai giovani … il rischio della libertà?

Comitato di valutazione dei progetti  in collegamento con il prof. Antonino Zichichi

Marina Albanese, Belluccio Alessandra, Doriana Buonavita, Rosanna Colonna, Giuseppe Esposito,

Amedeo Manzo, Gaetano Natullo, Alessio Romano, Maria Rosaria Soldi, Salvatore Topo

Perché sosteniamo “La partita del futuro”?

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE     Luisa Franzese   Direttore Generale

CISL     Doriana Buonavita   Segretario generale Cisl Campania

BCC NAPOLI    Amedeo Manzo   Presidente

CONFCOOPERATIVE     Antonio Borea   Presidente Regionale

AIDP     Matilde Marandola  Presidente Regionale

UCID     Stefania Brancaccio  Presidente Gruppo Campania,  Diego Guida  Presidente Sez. Napoli

REGIONE CAMPANIA    Vincenzo De Luca  Presidente

Sono previste testimonianze di  Presidi e Direttori Didattici delle Scuole Superiori della Campania, Arcidiocesi di Napoli e Pastorale Universitaria, Questore di Napoli, Prefetto di Napoli, Comandante della Polizia Locale di Napoli, Rettori delle Università campane, Associati AIDP ed Associati UCID Campania.                                                                                   

Anche  la Cisl Campania , unitamente alla Cisl Scuola Campania, è tra i sostenitori dell’iniziativa. “Abbiamo deciso di sostenerla perché siamo convinti che possa fornire stimoli e nuove idee alle generazioni che rappresentano il nostro futuro – afferma la segretaria generale Doriana Buonavita - I giovani hanno bisogno di esempi positivi e la mole e la qualità di progetti presentati  sono la dimostrazione che la strada che la Cisl ha intrapreso da tempo, di innovazione ed ampliamento alla partecipazione sociale, alla costruzione di risposte ai nuovi lavori e al rapporto virtuoso tra scuola e lavoro, sia quella giusta”.

Per Rosanna Colonna, segretaria generale della Cisl scuola regionale ”l’iniziativa offre la possibilità alle scuole campane di confrontarsi riguardo le esperienze da loro svolte in questi anni nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro, scegliendo di portare in campo le migliori  attuate sul nostro territorio facendone un punto di forza nelle competenze maturate dai ragazzi nel corso dei loro studi”.