Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Attualità
  • Visite: 67

Il video del “Come fare la pizza a casa?” su Facebook ottiene oltre 500mila visualizzazioni

F.RUSSO F. DI CEGLIE 250La pizza napoletana fatta in casa è una delle maggiori delizie di cui si può godere in questi giorni di vita casalinga. Lo ribadisce Francesco Di Ceglie della pizzeria “Il Monfortino”, reduce da successi e riconoscimenti prestigiosi. «Ho iniziato la carriera da pizzaiolo a 14 anni e dopo tanti sacrifici ho aperto con il socio Fabio Russo la pizzeria “Il Monfortino” a Centurano, una frazione di Caserta. Nato come piccolo locale da asporto, è diventato in breve una sala accogliente con 135 posti. La situazione è dura da affrontare, ma ce la faremo e per il momento ci divertiamo un po’ sul web e su Facebook, a fare delle ricette particolari, come la pizza in teglia. Una “Margherita” che comprende un kilogrammo di farina doppio zero, un litro di acqua, 45 grammi di sale, 4 grammi di lievito: una volta lavorato l’impasto a mano lo facciamo crescere per 6 ore minimo e alla fine lo stendiamo nella teglia e lo copriamo con pellicola o lo chiudiamo nel forno, ma sempre senza far passare aria. Dopo due ore accendiamo prima il forno a 240 gradi senza la teglia e dopo 5 minuti mettiamo solo il pomodoro e la inforniamo per 13-15 minuti per poi tirarla fuori per metterci il fior di latte, e introdurla di nuovo nel forno per 4-5 minuti. Non ci aspettavamo che questa ricetta propagandata con una diretta su Facebook arrivasse a oltre 500mila visualizzazioni e molte persone ci chiedono altre ricette. Siamo soddisfatti per il feedback e ringraziamo tutti coloro che ci seguono facendoci tanti complimenti e dandoci la forza di andare avanti».