Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Attualità
  • Visite: 274

Gran successo per i festeggiamenti dei 10 anni di Doc Italy

Gran successo per i festeggiamenti dei 10 anni di Doc Italy

 La kermesse ha riempito di personaggi Palazzo Valentini a Roma 

Foto De Girolamo 250Quattordici anni fa, con quattro anni attraverso Officina Moda e Dintorni, continuando poi con Doc Italy per altri dieci anni per giungere ai giorni nostri, nasceva con Tiziana Sirna ed i principali artefici sin dall’inizio avventura: Salvatore Arnone, Camilla Nata, Anthony Peth, Marco Orlandi e Nicole Di Mario, quello che oggi è divenuto un reale Movimento per la promozione e diffusione di tutto quanto attiene l’artigianalità e l’eccellenza di quello che l’Italia possiede come Doc Italy.

L’A.N.D.I. (Associazione Nazionale Doc Italy), con la sua presidente Tiziana Sirna, ospitata dallo storico Palazzo Valentini sede della Provincia di Roma e sostenuta da Century 21 e Molino Caputo, ha appena finito di vivere una giornata storica di festeggiamenti per il decennale, dando vita ad un sempre più intenso, fattivo e realizzativo sviluppo del sodalizio che da poche persone è divenuto il sogno e desiderio delle più significative persone che la nostra nazione può vantare per il progresso e successo dell’Italia in campo mondiale. Una giornata intera piena di emozioni ed eccellenze, in una cornice meravigliosa è stata quella che, in occasione del Decennale Doc Italy organizzato dall’ANDY in collaborazione con l’Associazione Cavalieri di San Silvestro, per oltre 10 ore tra il Portico, la Sala Consiliare e quella delle Bandiere di Palazzo Valentini, ha visto andare in scena eccellenze provenienti da tutta Italia. La Maratona delle Eccellenze è stato uno straordinario Viaggio attraverso Sapori e Saperi d’Italia, che ha avuto come artefici e protagonisti i Grandi Maestri del Gusto e prodotti di Nicchia, dalla Calabria alla Valle D’Aosta, passando per la Toscana, con due lunghe soste in Campania e nel Lazio. Il volto e il cuore di Doc Italy, Anthony Peth, per una volta da solo senza la copresentatrice Camilla Nata che per imprescindibili impegni di lavoro in Rai a Torino non è potuta essere presente, ha aperto l’evento con la presentazione del Progetto “Eccellenze Unite per il Salvamamme” a cura della Pres. di Doc Italy Tiziana Sirna e la Presidente del Salvamamme Maria Grazia Passeri, che hanno brevemente illustrato gli obiettivi e finalità delle due associazioni create dal loro grande legame di amicizia.

La manifestazione è proseguita con il vero protagonista da cui tutto partì nel 2013, il “Premio Internazionale Doc Italy - Viaggio Attraverso l’Eccellenza”. Per la sezione Agroalimentare, Food & Beverage sono stati premiati esponenti di altissimo livello: Anna Moroni Luigi Cremona, Nicola Di Noia, Fabrizio Santori, Luca Brondelli Di Brondello, David Granieri, Nicola Tavoletta, Losquadro/Buratto/Buonanno, lo chef Salvo Cravero e “a sorpresa” il Maestro Pizzaiolo Davide Civitiello. A consegnare le pergamene sono intervenute figure di grande spessore: il produttore televisivo Elio Bonsignore, l’imprenditore Leonardo Vanacore, la Dott.ssa Paola Zanoni, il Conte Garozzo Zannino Quirini, il Dott. Francesco Magistro, l’imprenditrice Concetta Tassone ed il giornalista Giuseppe De Girolamo.

Parterre rapito da ogni intervento, dieci eccellenze assolute grate per un premio “al merito e alla carriera” con motivazioni sentite e veritiere, grandi personaggi che quotidianamente, con le loro realtà, combattono per il Made in Italy con determinazione ed etica conquistando sul campo il prestigioso riconoscimento.

Bellissima la sinergia tra i premiati, tra grandi si conoscono tutti, e così una straordinaria Anna Moroni chiama affianco a se un Guru come Luigi Cremona e racconta aneddoti lontanissimi nel tempo, nei ricordi è coinvolto anche il grande Maestro d’olio Nicola DI Noia. A chiudere la prima parte del Decennale il secondo straordinario Viaggio Attraverso le Eccellenze Doc Italy Selection con protagonista Sua Maestà la Pizza e le due Mascotte Doc Italy, piccoli Chef Eccellenti, Gabriele Frezza 14 anni e Filippo Da Lozzo 9 anni.

La seconda tappa della “Maratona” ha visto protagonisti la presentazione di “Libri” di autori fortemente legati a Doc Italy e al suo percorso, da “La Confetteria Artigianale” del Maestro Mauro Morandin, alla “Pizza Fatta in Casa” del Maestro Davide Civitiello, per chiudere con “Aprire un’Azienda Zootecnica” del Dott. Fabrizio Santori. L’incontro è stato magistralmente moderato dalla Dott.ssa Paola Zanoni e dal Conte Giuseppe Garozzo Zannini Quirini, nel tavolo d’onore il Dott. Osvaldo Mustara, grande sostenitore di Doc Italy e il Dott. Francesco Magistro partner Doc Italy sin dalla sua nascita, la Dott.ssa Alessia La Forgia in rappresentanza di Doc Italy, la Dott.ssa Ivana Sciuto ed il giornalista Giuseppe De Girolamo. Ad apertura della seconda parte i Tesori di Lago Ceccobelli/Cravero, presentati in Anteprima Mondiale nel Decennale Doc Italy e a chiusura la terza tappa del "Viaggio Attraverso le Eccellenze" con particolarità uniche al mondo come i Salumi di Piccione del Maestro Carlo Giusti.

L’Accademia Ergo Cantemus grazie alla Presidente Luana Frascarelli, con un toccante assolo di sax sulle note di "Hallelujah", dedicato al crollo delle Torri Gemelle, ha dato il via alla terza parte del Decennale e introdotto l’8° “Premio Internazionale Doc Italy” con i massimi esponenti dei settori di Eccellenza vanto dell’Italia nel Mondo.

La serata, di una grandiosa giornata vissuta da Doc Italy super ricca di momenti tutti altamente significativi, è entrata nel vivo con Anthony Peth che ha accolto e dato la parola ad un personaggio fondamentale per Doc Italy, Mons. Luigi Casolini di Sersale, che da 7 anni, con l’Associazione Cavalieri di San Silvestro, è partner dell’ANDI. Mons. Casolini ha impartito la sua Benedizione che è divenuto un momento centrale e imprescindibile di tutti gli appuntamenti Doc Italy. Ad illuminare il palco la bellissima Nicole Di Mario, a supporto del meraviglioso Anthony Peth, coadiuvati dall’affascinante Beatrice Mazzoni per la consegna dei riconoscimenti. Personaggi di altissimo spessore professionale e umano hanno ricevuto con orgoglio e gratitudine il riconoscimento e apprezzato le motivazioni che in poche righe hanno sintetizzato vite straordinarie. Dal Maestro Pinuccio Pirazzoli, all’attrice e regista Elisabetta Pellini, dal cantante Briga allo stilista Luca Litrico, dall’editore Stefano Valore di Villanueva de Castellon, all’imprenditore Dott. Giancarlo Parretti, fino al Maestro Natino Chirico, tutti personaggi che hanno manifestato orgoglio ed emozione nel ricevere il Premio Internazionale Doc Italy esprimendo anche apprezzamento al Maestro Marco Orlandi per l’Opera artistica creata e dedicata per donarla a ciascun premiato. Fra i tanti premianti spiccano nomi eccellenti quali quello dell’Ambasciatore S.E. Roberto Manuel Carlès a Mons. Luigi Francesco Casolini di Sersale, dell’attrice Fioretta Mari “Madrina Doc Italy” sin dalla sua nascita, della produttrice Manuela Metri, del Maestro Sergio Valente, dell’avvocato Domenico Naccari, dell’Assessore alla Pubblica Istruzione e alla Cultura del Comune di Ladispoli Margherita Frappa, del produttore musicale Andrea Bruzzese e della giornalista Manuela Pacelli.

Una giornata davvero unica quella messa in scena da Doc Italy e le sue Eccellenze, un appuntamento pieno di Gusto, Sapori e Saperi con il Prosciutto del Maestro Tagliatore Stefano Paciotti, i formaggi Radichino dei Fratelli Pira, lo Zafferano Berardi, la mozzarella di Bufala del Caseificio Diana, la Ricotta Ponticorvo, i Salumi e le delizie di Marco e Stefano Ceccobelli, gli ori dell’orto della famiglia Da Lozzo con il piccolo chef Filippo, le ricette dei grandi Chef Elia Grillotti con la squisitissima trippa, Antonio Sorrentino con le originali mousse leggere e gustose insieme a Massimo Passarelli con i suoi gustosissimi finger food, Bruno Brunori, Simone Loi, Davide Sagliocco, il Maestro Macellaio Gianluca Nardi, Sua Maestà la Pizza con il Maestro Davide Civitiello e le inimitabili Montanare dall’irresistibile profumo e gusto che la prima ti porta a desiderarne una seconda e non finiresti mai di assaporarne, Giuseppe Cravero, Vito Fuggetti, Matteo Vari, Cristian Tolu, i “dolci capolavori” dei Maestri Pasticceri e gelatieri Mauro Morandin, Marco Macrì e Giovanni Cagnazio, il tutto annaffiato con l'Asprinio d’Aversa di Cantine Palazzo Marchesale che ha origine dalle maestose alberate aversane di uva Asprinio, uniche al mondo per i particolari ed unici filari e poi il vino della Cannaiola, amato da Papa Martino, della Tenuta Castelli. L’evento si è concluso a tarda sera quando il Maestro Ciro Chiazzolino è stato protagonista del Gran finale con una monumentale torta che accompagnata da Babà Re, il primo Babà da bere, il prosecco di AT Group e la Genziana di San Quirino, sono stati il tocco finale di una giornata indimenticabile sotto tutti i punti di vista.

Un appuntamento memorabile per Doc Italy e per il suo circuito, che ovviamente non è un punto di arrivo, ma di ripartenza per un’Associazione sempre più consapevole che il Made in Italy è il VERO ORO ITALIANO, un Tesoro immenso che va sempre più tutelato e promosso attraverso il grande impegno della sua presidente Tiziana Sirna, di tutti gli Ambasciatori da lei intronizzati, di tutte le aziende che desiderano esprimere e far conoscere nel mondo i loro prodotti Doc Italy e di tutti i personaggi che amano l’Italia e desiderano offrirne sia all’interno dello Stivale che in Europa ed al Mondo intero l’immagine migliore di tutto ciò che la nostra nazione possiede.

Giuseppe De Girolamo