Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Attualità
  • Visite: 323

Il premio “Francesco Sorrentino”2024 al Liceo artistico “F. Degni” di Torre del Greco

Il premio “Francesco Sorrentino”2024 al Liceo artistico “F. Degni” di Torre del Greco

Foto Ist. Degni 11 6 2024 250Il 5 giugno 2024 il Liceo Artistico dell’I.I.S. “F. Degni” ha ospitato il Premio “Francesco Sorrentino”, appuntamento annuale diventato una consuetudine di grande significato per la scuola e che ha visto gli alunni dei due indirizzi di studio del Liceo Artistico confrontarsi con tematiche diverse, “La Musica” per l’indirizzo Architettura ed Ambiente” e “Animalier” per gli alunni di Incisione e Design del Gioiello. Il Premio rappresenta l’occasione per ricordare Francesco Sorrentino, uno dei padri fondatori del “Museo del Corallo e del Cammeo”, nato negli anni ‘30 del secolo scorso per promuovere la maestria e la creatività degli artigiani torresi nel mondo. Numerosi gli alunni che si sono cimentati, mostrando entusiasmo ed interesse per le tematiche proposte. Come sempre, giurati esperti del settore quali la prof.ssa Caterina Ascione, storico dell’Arte e il dott. Vincenzo Aucella, presidente di Assocoral, oltre ai docenti d’indirizzo, sono stati chiamati a valutare i lavori prodotti. Gli alunni premiati per questa edizione 2023/24 sono, per l’Indirizzo di studio “Incisione e design del gioiello”, al primo posto, Francesca Ascione, per la completezza e l’autonomia nelle diverse fasi del lavoro proposto; al secondo, Caterina Carotenuto, per l’originalità con cui ha interpretato il tema ispiratore e al terzo posto, con due ex aequo, Alessia Di Luca e Emanuela Galliano, rispettivamente per la capacità di trasporre la leggerezza del pizzo di Cantù al gioiello realizzato e, per Galliano, per la versatilità del suo collarino con cammeo. Menzione speciale per Amelia De Rosa, per il suo spillone con cammeo. Per l’Indirizzo di studio “Architettura e ambiente”, in cui gli alunni hanno lavorato in coppia per la complessità dei lavori progettuali proposti, la situazione è la seguente: al primo posto, Adelaide Liberini e Annamaria Anselmucci Acampora, per la completezza con cui hanno affrontato la ristrutturazione della diga foranea e la zona porto di Torre del Greco, la grande attenzione all’ambiente, all’inclusione e alla fruibilità delle strutture progettate del “Parco della Fenice”. Al secondo posto, Gerardo Castagnino e Giovanna Vitiello - Per la valorizzazione della zona dei Molini Marzoli e delle aree circostanti con particolare attenzione all’ambiente ed alle necessità degli utenti manifestata nel progetto “I Molini”. Al terzo posto, Silvana La Fronza e Giulia Di Martino, per la valorizzazione della zona della Scala di Torre del Greco con particolare attenzione al riciclo ed alla fruibilità del parco soprattutto per bambini e persone con disabilità. Grande l’entusiasmo di tutti i partecipanti, che testimonia, come ha sostenuto con orgoglio la dirigente scolastica Benedetta Rostan, l’interesse per il settore da parte dei giovani. Impegnarsi per il Premio “Francesco Sorrentino” - ha soggiunto la Dirigente - significa rivivere consapevolmente la storia della scuola, la sua secolare predisposizione a innovazione e sperimentazione. Nella nostra scuola si lavora costantemente con un occhio al passato e uno al futuro, come facevano gli stessi padri fondatori del Museo, perché il futuro si costruisce con la consapevolezza del passato”.