Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Cronaca

  • Scritto da alla redazione
  • Categoria: Attualità
  • Visite: 562

Breathe Difference Aria Nuova dal Terzo Paradiso

LAPILLI breathe difference invito bassaIn occasione di EXPO Milano 2015, giovedì 18 giugno alle ore 18.30, Elica e la Fondazione Ermanno Casoli (FEC) presenteranno, presso lo showroom Elica di via Pontaccio 8 a Milano, Breathe Difference - Aria Nuova dal Terzo Paradiso, un progetto dell’artista Michelangelo Pistoletto e dell’associazione culturale da lui fondata, Love Difference, a cura di Marcello Smarrelli, direttore artistico della FEC.

Nel 2003 Michelangelo Pistoletto, protagonista dell’Arte Povera, scrive il manifesto del Terzo Paradiso e ne disegna il simbolo, il Nuovo Segno di Infinito, costituito da una riconfigurazione del segno matematico d’infinito. Tra i due cerchi opposti, assunti a significato di natura e artificio, viene inserito un cerchio centrale, a rappresentare il grembo generativo del Terzo Paradiso, ideale superamento del conflitto in cui natura e artificio si trovano nell’attuale società. In occasione della mostra Pistoletto ha creato un’inedita versione del Nuovo Segno di Infinito realizzata in acciaio specchiante, che verrà sospesa all’interno dello showroom di Elica creando un suggestivo gioco di rimandi e di riflessi. Il lavoro, come spiega l’artista: “rappresenta la generazione del Terzo Paradiso, dopo il primo paradiso, quello naturale, e il secondo paradiso, quello artificiale. Il progetto aperto del Terzo Paradiso conduce la scienza, la tecnologia, l'arte e la cultura a restituire vita alla Terra”.

L’opera di Pistoletto introduce idealmente i temi che saranno trattati nel ricco programma di workshop e incontri che, dal 19 al 27 giugno, seguiranno l’opening. Breathe Difference diverse forme di nutrimento indaga il rapporto tra genere umano, ambiente e sfruttamento delle risorse del pianeta, argomenti al centro dell’EXPO. Le attività dei vari laboratori, coordinate da Love Difference, vedranno la collaborazione di diversi protagonisti, tra cui artway of thinking, Istituto Hoffman, Ludosofici, Osteria della Villetta, snark - space making, Globarch Open Quadra, Xlam Dolomiti e si concluderanno con un’opera collettiva frutto delle giornate di workshop, che sarà visitabile dal 29 giugno al 4 luglio, dalle 10.00 alle 22.00.

Lo spazio di Elica sarà trasformato in un luogo dal forte coinvolgimento relazionale che invita il visitatore a compiere un viaggio esperienziale attorno al tema Breathe Difference diverse forme di nutrimento. Elica – da sempre impegnata con la Fondazione Ermanno Casoli nell’ideazione e promozione di iniziative grazie alle quali l’arte contemporanea incontra il mondo dell’impresa – offre ancora una volta il suo contributo come soggetto imprenditoriale virtuoso ed esempio d'eccellenza della volontà di crescere valorizzando risorse e competenze.

“Sono rimasto molto colpito dall’approccio di Michelangelo Pistoletto e dal suo “Manifesto dell’Arte e dell’Impresa”, con il quale l’artista afferma l’urgenza di stabilire una stretta connessione tra creatività, scienza e produzione” – dichiara Francesco Casoli, Presidente del Gruppo Elica. Anche Elica condivide questi valori, ed è per questo che siamo orgogliosi di ospitare e sostenere il lavoro di Michelangelo Pistoletto e Love Difference. È importante che anche le imprese si facciano portavoce di un cambiamento nella società attraverso idee e progetti creativi. E cosa se non l’arte può favorire il pensiero innovativo e facilitare una trasformazione responsabile?”.

Breathe Difference - Aria Nuova dal Terzo Paradiso propone anche una serie di incontri e workshop dalla forte valenza creativa, al fine di approfondire il tema del nutrimento in senso lato e contribuire all’arricchimento di nuove visioni tra i partecipanti invitati da Love Difference, gli ospiti di Elica e il pubblico di EXPO. Breathe Difference diverse forme di nutrimento, questo il titolo del programma, si svilupperà per una settimana, trasformando lo Showroom in un ambiente nel quale riflettere su argomenti come il cibo e la relazione con l’altro; temi decisamente cari a Elica, leader mondiale nella produzione di cappe e nel trattamento dell’aria di casa, che, proprio per questa visione condivisa, ha scelto di mettere a disposizione di Michelangelo Pistoletto e Love Difference il proprio Showroom.

Il programma:

'Aria Nuova dal Terzo Paradiso'
Opening giovedì 18 giugno ore 18.30
Dialogo con Michelangelo Pistoletto. L’artista, in conversazione con Francesco Casoli e Marcello Smarrelli, illustrerà il manifesto del Terzo Paradiso e sarà possibile gustare il gelato Love Difference, nato da una sua idea e preparato appositamente per l’occasione da Osteria la Villetta.

'Aria di casa'
Venerdì 19 – Sabato 20 giugno h 10.00/17.00
condotta da Love Difference e snark – space making

Workshop esperenziale di indagine e co-generazione dei caratteri comuni del vivere domestico, nelle diverse dimensioni in cui si compone: accoglienza, cura, creazione e memoria. I partecipanti saranno invitati a osservare la propria abitazione attraverso differenti punti di vista, condividendo con il gruppo esperienze del proprio modo di vivere la casa. A ogni partecipante è riconosciuto un contributo economico di 100 euro.
Il workshop, condotto attraverso la metodologia di co-creazione, è aperto a 12 partecipanti.

'Cibo per essere'
Martedì 23 giugno h 18.00/21.30
in collaborazione con Istituto Hoffman.

Incontro basato su un metodo di studio che considera l’individuo come l’insieme di quattro parti: emozioni, pensieri, corpo ed essenza. Per ancorare metaforicamente ogni esperienza si userà il senso del gusto; a ogni parte sarà infatti associato un assaggio guidato. Pe una partecipazione massima di 15 persone.

‘MAKE+ responsive building for smarter living’
Giovedì 25 giugno h 18.00/20.30
in collaborazione con artway of thinking, Globarch, Open Quadra, KOOBOO Managment, Xlam Dolomiti.

Per la prima volta a Milano, è presentato MAKE+, un sistema che, partendo dalla tecnologia X-LAM, scompone e ricompone lo spazio dell’abitare e il processo costruttivo, per rispondere alla domanda contemporanea di un’edilizia realmente sostenibile: ecologica, economica, evolutiva. MAKE+ racconta la sua formula attraverso una performance di narrativa grafica, lungo una parete di 8 metri, nello showroom Elica. Posti limitati, è gradita la prenotazione.

'Frattali e frattaglie'
Sabato 27 giugno h 16.30/18.30
Workshop esperienziale sviluppato in collaborazione con Ludosofici. Il percorso è dedicato a bambini (dai tre anni in su) e genitori, per una partecipazione massima di 25 persone. L’esperienza declina il tema dell’universo in evoluzione creativa e produrrà una installazione che rimarrà nello spazio fino a fine progetto. Posti limitati, è gradita la prenotazione.
_________

Per iscrizioni e maggiori informazioni sulle attività in programma:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
cell. 3482119586

* * *
Michelangelo Pistoletto
Michelangelo Pistoletto nasce a Biella nel 1933. La sua formazione artistica avviene all'interno dello studio del padre, pittore e restauratore, dove inizia a lavorare a 14 anni. In seguito frequenta la scuola grafica pubblicitaria diretta da Armando Testa. La sua prima produzione pittorica è caratterizzata da una ricerca sull’autoritratto. Nel biennio 1961-1962 approda alla realizzazione dei Quadri specchianti, che includono direttamente nell’opera la presenza dello spettatore. I Quadri specchianti costituiranno la base della sua successiva produzione artistica e riflessione teorica.
Tra il 1965 e il 1966 produce un insieme di lavori intitolati Oggetti in meno, considerati basilari per la nascita dell’Arte Povera, movimento artistico di cui Pistoletto è animatore e protagonista. A partire dal 1967 realizza, fuori dai tradizionali spazi espositivi, azioni che rappresentano le prime manifestazioni di quella “collaborazione creativa” che Pistoletto svilupperà nel corso dei decenni successivi, mettendo in relazione artisti provenienti da diverse discipline e settori sempre più ampi della società.
Nel 2003 è insignito del Leone d’Oro alla Carriera alla Biennale di Venezia. Nella stessa rassegna viene presentato Love Difference - Movimento Artistico per una Politica InterMediterranea, un progetto, nato nell'aprile del 2002 all’interno di Cittadellarte, per il quale Pistoletto realizza un grande tavolo specchiante a forma di bacino del Mediterraneo, attorno al quale si svolgeranno molte delle future attività di Love Difference.
Nel 2004 l'artista annuncia pubblicamente quella che costituisce la fase più recente del suo lavoro, denominata Terzo Paradiso, il cui simbolo è il Nuovo segno d'infinito da lui creato nel 2003. Dal 2007, con la collaborazione tra Pistoletto e Gianna Nannini, a cura di Zerynthia - RAM Radioartemobile, il Terzo Paradiso assume la forma di un work in progress multimediale. Nel 2007 riceve a Gerusalemme il Wolf Foundation Prize in Arts, “per la sua carriera costantemente creativa come artista, educatore e attivatore, la cui instancabile intelligenza ha dato origine a forme d'arte premonitrici che contribuiscono ad una nuova comprensione del mondo”.
Nel 2010 è autore del saggio Il Terzo Paradiso, pubblicato in italiano, inglese, francese e tedesco. Nel 2011 è Direttore Artistico di Evento 2011 – L'art pour une ré-évolution urbaine a Bordeaux. Nel 2012 si fa promotore del Rebirth-day, prima giornata universale della rinascita, festeggiata ogni anno il 21 dicembre con iniziative realizzate in diversi luoghi del mondo. Nel 2013 il Museo del Louvre di Parigi ospita la sua mostra personale Michelangelo Pistoletto, année un - le paradis sur terre. In questo stesso anno riceve a Tokyo il Praemium Imperiale per la pittura.

Love Difference
Love Difference - Movimento Artistico per una Politica InterMediterranea è un'associazione culturale fondata da Michelangelo Pistoletto come emanazione dalle attività di Cittadellarte - Fondazione Pistoletto. Love Difference sviluppa progetti creativi al fine di stimolare il dialogo tra le persone che appartengono a diversi background culturali, politici o religiosi e di costruire una solida rete fra soggetti che intendono confrontarsi e risolvere questioni sociali attraverso l'arte e la creatività. Dal 2004 Emanuela Baldi e Filippo Fabbrica ne coordinano i progetti partecipando come collettivo artistico a eventi internazionali e sviluppando azioni di ricerca e diffusione di metodologie che valorizzano la creatività del singolo nel collettivo e attivano processi trasformativi di crescita culturale.

Fondazione Ermanno Casoli
La Fondazione Ermanno Casoli nasce nel 2007 a Fabriano (AN), in memoria del fondatore dell’impresa Elica. La Fondazione è da sempre impegnata nell’ideazione e promozione di progetti grazie ai quali l’arte contemporanea incontra il mondo dell’impresa. Gli artisti contemporanei entrano direttamente nel cuore delle aziende, dialogando con i dipendenti nel contesto di workshop e progetti che stimolano creatività, innovazione, spostamento dei punti di vista, contribuendo a migliorare gli ambienti di lavoro. Attualmente la Fondazione è diretta da Deborah Carè, con la direzione artistica di Marcello Smarrelli. Nel comitato scientifico figurano personalità di primo piano del mondo artistico e culturale italiano, tra i quali Pippo Ciorra, docente universitario e Senior Curator al MAXXI di Roma per la sezione Architettura, Pier Luigi Sacco, professore di Economia della Cultura e direttore di candidatura di Siena Capitale Europea della Cultura 2019, Andrea Zegna, architetto e curatore della Fondazione Zegna.

Il Gruppo Elica
Il Gruppo Elica, attivo nel mercato delle cappe da cucina sin dagli anni '70, presieduto da Francesco Casoli e guidato da Giuseppe Perucchetti, è oggi leader mondiale in termini di unità vendute. Vanta inoltre una posizione di leadership a livello europeo nella progettazione, produzione e commercializzazione di motori elettrici per cappe e per caldaie da riscaldamento. Con circa 3.500 dipendenti e una produzione annua di oltre 19 milioni di pezzi, il Gruppo Elica ha una piattaforma produttiva articolata in otto siti produttivi tra Italia, Polonia, Messico, Germania, India e Cina. Lunga esperienza nel settore, grande attenzione al design, ricercatezza dei materiali e tecnologie avanzate che garantiscono massima efficienza e riduzione dei consumi, sono gli elementi che contraddistinguono il Gruppo Elica sul mercato e che hanno consentito all'azienda di rivoluzionare l’immagine tradizionale delle cappe da cucina: non più semplici accessori ma oggetti dal design unico in grado di migliorare la qualità della vita.

  • Scritto da alla redazione
  • Categoria: Attualità
  • Visite: 450

Presentazione della VIII edizione di “A Corto di Donne”

LAPILLI Logo A Corto di donneSi terrà venerdì 12 giugno, alle ore 17.30, presso il Polo Culturale Palazzo Toledo, in via Ragnisco, 29 a Pozzuoli, la presentazione della VIII edizione di “A Corto di Donne”, rassegna di cortometraggi al femminile.
Interverranno: Vincenzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli, Franco Fumo, assessore alla cultura, Bruno Buonaiuto, direttore Azienda Autonoma di Cura Soggiorno e Turismo di Pozzuoli, Adele Pandolfi e Giuseppe Borrone, direttori artistici, Rossana Maccario e Aldo Mobilio, direttori organizzativi.
Sono 39 i lavori selezionati, tra gli oltre 300 film iscritti da 40 paesi di tutto il mondo, che saranno presentati nel corso del festival, in programma a Pozzuoli, dal 18 al 21 giugno, presso il Complesso Agave Hotel e al Polo Culturale Palazzo Toledo. L’elenco completo dei cortometraggi finalisti e il programma della manifestazione è disponibile sul sito www.acortodidonne.it.
Le giurie tecniche, formate da esponenti del mondo del cinema e della cultura, e le giurie Giovani, composte da studenti degli istituti superiori flegrei, assegneranno il premio al miglior cortometraggio per ciascuna delle quattro categorie in cui è articolato il festival: animazione; documentari; fiction; sperimentale. Sarà inoltre attribuito un premio speciale al miglior cortometraggio italiano, individuato tra tutti i lavori selezionati per la rassegna.
Organizzata dal Comune di Pozzuoli e dalle associazioni culturali “A Corto di Donne”, “Quicampiflegrei” e “Diálogos”, la rassegna è patrocinata da: Regione Campania; Azienda Autonoma Cura Soggiorno e Turismo di Pozzuoli; Consigliera di Parità della Provincia di Napoli; Instituto Cervantes Napoli; Goethe Institut; Institut Français Napoli; Università degli Studi di Napoli Federico II; Università degli Studi di Napoli L’Orientale; Università degli Studi Suor Orsola Benincasa; Accademia di Belle Arti di Napoli; Coordinamento Festival Cinematografici Campania; Pari e Dispari - Sportello Pari Opportunità del Comune di Napoli presso l’Università Suor Orsola Benincasa; Laboratorio interdisciplinare Donne Genere e Formazione "DGF" presso il Dipartimento di Studi Umanistici Università degli Studi di Napoli Federico II; Dottorato di Ricerca in Studi di Genere - Università degli Studi di Napoli Federico II.