Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Cronaca

  • Scritto da alla redazione
  • Categoria: Attualità
  • Visite: 478

Napoli, nuovi servizi Acli in città

Nicodemo: “Un Patronato nel cuore della zona ospedaliera.

Sarà punto di riferimento per i tanti lavoratori di quell’area”

Foto ACLINapoli. Giovedì 16 giugno 2016 alle ore 18.00, presso via Tropeano a Napoli ci sarà l’inaugurazione della nuova sede dei Servizi di Caf e Patronato delle Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani.

Nel cuore della zona ospedaliera napoletana, a due passi dalla Parrocchia di Cappella Cangiani, il nuovo servizio che le Acli Provinciale di Napoli metteranno a disposizione della cittadinanza e dei suoi utenti, in favore della tutela dei diritti dei lavoratori, per il sostegno alle famiglie e alle persone in difficoltà, per questioni legate al lavoro ed alla fiscalità.

All’inaugurazione interverranno: Emiliano Manfredonia, vicepresidente nazionale delle Acli con delega al Patronato; Antonio Russo, componente di presidenza nazionale con delega al Welfare; e Filiberto Parente, presidente regionale delle Acli campane.

Si tratta di un momento di festa - dichiara Gianvincenzo Nicodemo, vicepresidente regionale Acli e presidente provinciale Acli Napoli – ma anche e soprattutto di un presidio di supporto in una zona a forte presenza di dipendenti pubblici, i quali hanno stretta necessità di questi servizi. Abbiamo implementato la struttura con nuovi servizi, come lo sportello speciale Inpdap, uno sportello immigrati, attività di intermediazione lavorativa ed uno sportello per i lavoratori domestici, allo scopo di diminuire la percentuale di lavoro nero. L’obiettivo è quello di continuare a fare il nostro mestiere e a farlo bene – conclude Nicodemo – allargando la nostra base e, di conseguenza, la nostra utenza. L'inaugurazione della nuova sede è un segnale forte della nostra presenza, a vantaggio della crescita della società civile; sarà un punto di riferimento per i cittadini, specie per i meno abbienti”.

  • Scritto da Giuseppe De Girolamo
  • Categoria: Attualità
  • Visite: 541

Premiati i ragazzi degli alberghieri protagonisti del Guinnes della pizza

LAPILLI Premiati e Premianti IMG 8737Continua l’eco dei successi per il record conquistato a Napoli dove è stato decretato il Guinnes alla pizza più lunga del mondo cotta nel tradizionale forno a legna con i suoi 1853,88 centimetri.

Rossopomodoro, sempre sensibile allo sviluppo delle attività dei giovani, con il suo presidente Franco Manna, ha organizzato in uno dei suoi ristoranti, quello di via Partenope a Napoli, un incontro per premiare 6 alunni degli istituti Alberghieri che con la loro opera partecipativa si sono meritati targa e medaglia assegnatagli dall’imprenditore campano presidente della Sebeto Spa, che oltre a Rossopomodoro, racchiude i marchi Anema e Cozze, Coq, Rossosapore e Ham Holy Burgher. Alla premiazione hanno partecipato anche il prof. Pecoraro Scanio, docente di turismo a Milano e Roma, Sergio Miccù, Presidente dell’Associazione Pizzuaioli Napoletani, Claudio Sebillo, brand manager di Napoli Pizza Village che ha ricordato le date di programmazione dell’annuale evento dal 6 all’11 settembre, Teresa Iorio campione mondiale della pizza 2015 trofeo Caputo e Antonio Sorrentino il creativo chef del gruppo di Manna. Sostenendo la necessità e l’importanza di sviluppare l’abilità artigianale dei pizzaioli, cioè la vera bandiera di Napoli e dell’Italia contro la contraffazione e il fenomeno dell’italian sounding, Franco Manna ha proposto di coinvolgere quelle nazioni che con loro pizzaioli hanno partecipato al Guinnes del 18 Maggio 2016, dando la possibilità a ragazzi degli alberghieri campani di fare un’esperienza lavorativa in questi paesi. All’uopo ha dato subito sviluppo alla sua iniziativa, regalando uno stage ai 6 ragazzi appena premiati, permettendo loro di raggiungere l’Inghilterra e vivere questa esperienza di lavoro accompagnati da Antonio Sorrentino dal 25 al 31 luglio. Londra quindi come partenza, avendo Rossopomodoro ben 15 locali in questa comunità, al fine di creare una prospettiva di sviluppo di conoscenze lavorative anche poi nelle altre sedi dove Manna porta alto il nome di Napoli. Un’operazione che intende promuovere Napoli come punto mondiale per la formazione sulla pizza. Perché dice Manna: ”sarebbe molto bello se, come noi mandiamo a Londra i nostri figli per imparare la lingua, riuscissimo a far sì che gli inglesi o altri popoli, potessero mandare i loro giovani a imparare a fare la pizza in un’Accademia di formazione della pizza Napoletana, qui a Napoli dove ho partecipata la mia proposta a Miccù di realizzare questo progetto”. I ragazzi che hanno ricevuto medaglia, targa e stage a Londra, sono: Antonio Izzo del Cavalcanti di Napoli, Alberto De Martino del De Gennaro di Vico Equense, Ersilio Sepe dell’Adriano Tilgher di Ercolano, Antonio Perrella del De Medici di Ottaviano, Vanessa Maglioccola del Rossini di Bagnoli, Danilo Marchesano del Petronio di Pozzuoli.

Giuseppe De Girolamo

Altri articoli...

  1. Una straordinaria galleria di personaggi femminili emerge dal nuovo romanzo di Raffaele Lauro, “Dance the love - una stella a Vico Equense”
  2. Il vino – parola d’ordine: moderazione!
  3. Chiuso con successo RiminiWellness 2016
  4. Accade in Costiera Sorrentina
  5. Beni culturali: MiBACT – ENEA, accordo per tagliare bolletta energetica di musei e palazzi storici
  6. La bellezza di Djerba
  7. The Heritage of Love in anteprima nazionale all’Ischia Film Festival
  8. In 300 per l’“Aperipizza” a Palazzo Caracciolo
  9. L’omaggio a Lucio Dalla regala al pubblico di Massa Lubrense una serata meravigliosa e indimenticabile
  10. TV, Frati Assisi: battuto ogni record. 'pioggia' di sms solidali al 45504 con serata rai1
  11. Sicme Energy e Gas stregata da Festa a Vico
  12. Il Museo della Fiducia e del Dialogo per il Mediterraneo
  13. Quattro tele di Ciro Adrian Ciavolino per la città
  14. Frati Assisi, 'Con il Cuore': dona al 45504 per mense francescane in Italia
  15. Musica, Franceschini: salva l'orchestra giovanile europea fondata da Abbado
  16. Cultura, Franceschini: Art Bonus sta funzionando benissimo, oltre 2500 mecenati
  17. Franceschini: Europa intervenga a sostegno della EUYO, l’orchestra creata dal maestro Abbado
  18. Danza classica. Donna Violetta Elvin ha firmato l’autorizzazione alla pubblicazione di “Dance The Love - Una stella a Vico Equense
  19. S.O.S. Diritti….gli alunni dell’istituto Montessori fanno sentire la loro voce!!!
  20. L’omaggio di Massa Lubrense a Lucio Dalla rinviato a sabato 4 giugno 2016
  21. Rifugiati: Sharon Stone ad Assisi, avvilente sentire 'non vi vogliamo'. Papa persona magnifica che scalda cuori
  22. Ottaviano. Successo per il “Giovedì delle idee tra moda e arte” all’I.C. “Mimmo Beneventano”
  23. Frati Assisi, con il cuore: solidarietà per mense francescane in Italia
  24. MiBACT, pubblicati i bandi per 500 funzionari dei beni culturali
  25. Franceschini la televisione può fare moltissimo per promuovere la lettura