Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Europa
  • Visite: 85

Al varo quattro inviti per un valore di 12 milioni di € a sostegno dei media e della sfera pubblica dell'UE

LAPILLI LOGO Comm. EU ottobre 2013 250La Commissione ha pubblicato quattro nuovi inviti a presentare proposte diretti a stimolare una sfera pubblica vivace e diversificata e a promuovere l'accesso dei cittadini a informazioni affidabili in tutta l'UE.

Un invito andrà a sostenere la produzione e diffusione su piattaforme digitali di contenuti mediatici multilingue sugli affari europei, un secondo concorrerà ad aumentare la produzione di questo tipo di contenuti attraverso una rete di stazioni radio. A questi si aggiungono un progetto pilota per l'offerta di nuovi media online per giovani in grado di produrre contenuti stimolanti sull'attualità in formati ed eventi sui social e un'azione preparatoria sulle piattaforme mediatiche che intende migliorare l'accesso dei cittadini a informazioni affidabili, con la partecipazione di emittenti e editori.

Insieme i quattro inviti totalizzano quasi 12 milioni di € di finanziamenti UE. Tutti i progetti finanziati opereranno in totale indipendenza editoriale.

La Vicepresidente per i Valori e la trasparenza Věra Jourová ha dichiarato: "La pandemia ha messo in luce il ruolo chiave che rivestono i mezzi di informazione ma ne ha anche minato la situazione economica. Stiamo incrementando e diversificando le fonti di finanziamento a livello europeo, offrendo nuove opportunità, strumenti e assistenza. Ci aspettiamo che gli Stati membri facciano altrettanto, nel pieno rispetto dell'indipendenza dei media." 

Il Commissario per il Mercato interno Thierry Breton ha aggiunto: "La pandemia ha inferto un duro colpo al settore dei mezzi di informazione, è quindi più importante che mai accrescerne la resilienza e stimolare l'innovazione. È proprio grazie a queste iniziative che continueremo a promuovere e difendere un ecosistema mediatico libero e pluralistico, mettendo in primo piano i giovani europei e la collaborazione, per aiutare le persone a confrontare punti di vista diversi oltre le frontiere."

I nuovi inviti a presentare offerte fanno seguito ad altri due altri inviti recenti, sempre a sostegno del settore dei media: un invito a costituire partenariati per il giornalismo per incoraggiare la collaborazione settoriale transfrontaliera tra organizzazioni europee del settore nell'ambito del nuovo programma Europa creativa e un invito finanziato da Orizzonte Europa a sostegno di progetti incentrati sull'innovazione dei media.

Queste iniziative rientrano nel più ampio sforzo di sostenere un ambiente mediatico libero, sostenibile e pluralistico in tutta l'UE, come annunciato nel piano d’azione per la democrazia europea e nel piano d'azione per i media e l'audiovisivo.

Sono disponibili maggiori informazioni su questi e altri inviti a sostegno del settore dei mezzi d'informazione ed è stato pubblicato anche uno strumento per aiutare i media a trovare opportunità di finanziamento. I professionisti dei media possono avvalersi dell'assistenza a livello nazionale tramite dei desk Europa creativa