Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Europa
  • Visite: 621

Agricoltori europei esentati da norme sui terreni a riposo

Agricoltori europei esentati da norme sui terreni a riposo

LAPILLI LOGO Comm. EU ottobre 2013 250La Commissione ha adottato un regolamento che concede agli agricoltori europei un'esenzione parziale dalla norma di condizionalità per i terreni lasciati a riposo. Ciò fa seguito alla proposta della Commissione presentata il 31 gennaio e alle discussioni con gli Stati membri durante le riunioni di commissione. Il regolamento entrerà in vigore domani, 14 febbraio, e si applicherà retroattivamente a decorrere dal 1º gennaio per un anno, vale a dire fino al 31 dicembre 2024.

L'esenzione parziale tiene conto di numerose richieste da parte degli Stati membri per una maggiore flessibilità in modo da rispondere meglio alle sfide cui devono far fronte gli agricoltori dell'UE.

Anziché mantenere i terreni a riposo o mantenere elementi improduttivi sul 4% del seminativo, gli agricoltori dell'UE che coltivano colture azotofissatrici e/o colture intercalari sul 4% del seminativo saranno considerati conformi al cosiddetto requisito BCAA 8. Gli agricoltori che lo desiderano possono tuttavia continuare a soddisfare il requisito lasciando i terreni a riposo o mantenendo elementi non produttivi.

Gli Stati membri che desiderano applicare la deroga a livello nazionale devono darne notifica alla Commissione entro 15 giorni dall'entrata in vigore del regolamento, in modo che gli agricoltori possano essere informati quanto prima.