Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

“I delitti della gelosia” 12 racconti noir curati dalla giornalista del “Mattino” Piera Carlomagno

i delitti della gelosia7 donne: Patrizia Rinaldi, Diana Lama, Elda Lanza, Gabriella Genisi, Tina Cacciaglia, Brunella Caputo, Piera Carlomagno e 5 uomini: Luca Poldelmengo, Roberto Centazzo, Fabio Mundadori, Antonio Corvino, Franco Serpico sono gli autori dei 12 racconti noir, presentati, nei giorni scorsi, alla libreria Feltrinelli di Salerno, dalla giornalista della redazione del Mattino di Salerno: Erminia Pellecchia. La raccolta intitolata “I delitti della gelosia” è stata curata da Piera Carlomagno, scrittrice sì, ma come lei sostiene, ogni volta, senza dimenticare mai di essere prima di tutto una giornalista. Presidente dell’associazione “Porto delle Nebbie”, fondata a Salerno, in onore di George Simenon, notissimo autore francese e di uno dei suoi più bei romanzi gialli, da cui il nome, è alla sua seconda esperienza di curatrice. Continua, così, la serie di delitti o crimini a tema, raccontati con maestria da autori già noti a cui si aggiungono quelli meno conosciuti. Tra gli autori, ad esempio, figura il nome di Elda Lanza, splendida novantatreenne, giallista di fama e prima presentatrice Rai, a cui si affianca il nome di Antonio Corvino, appena diciottenne. I racconti, editi da Atmosphere libri, sono tutti ben tarati, assemblati con perizia, in modo da essere un tutt’uno all’interno della raccolta. “Se la passione incrocia il dolore, diventa pericolosa e l’amore si trasforma in una storia noir” dice Piera Carlomagno nella breve introduzione al lavoro, a cui fa eco, in quarta di copertina Bruno Morchio, scrittore e psicologo genovese, autore di libri di successo di genere noir mediterraneo “La gelosia è un rodimento dell’anima che può ispirare un tango, una lirica o un tagliente racconto noir. Così, da crudo dolore, essa diventa musica, poesia o affabulazione; o tutte e tre le cose insieme.” Una raccolta molto gradevole, con racconti in cui si agita la giusta suspense e invita alla lettura tutta di un fiato. Molti dei personaggi descritti, senza far torto a nessuno dei 12 autori, restano fissati nell’immaginario del lettore. Un buon cammino editoriale, dunque, sì che presto la raccolta sia tra le mani degli appassionati del genere e ne sono tanti, per avere il successo che merita.

Maria Serritiello