Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Log in
A+ A A-

Diciassette artieri si contendono il premio Mare Mota 2017

LAPILLI matemota opere 200Taglio del nastro sabato sera per la rassegna-concorso di ceramica “Mare mota”, promossa dall’associazione “L’isola di Samo”, alla presenza dell’assessore alla cultura Giovanni De Simone. La saletta espositiva allestita dal presidente dell’associazione, Ernesto Sabatella, collezionista ed appassionato di ceramica, in via Mazzini a Vietri sul Mare, era ‘animata’ da uccelli notturni in ceramica, prodotti da 17 artieri - Dorota Adamska, Benvenuto Apicella, Donatello Amabile, Lucia Carpentieri, Teresa Ragone, Felice De Falco, Nicola e Giovanna Avossa, Enrica Rebeck, i bambini della quinta elementare della scuola “Nostra Signora S.S. Rosario” di Cava de’ Tirreni, Franco Raimondi, Luigi Manzo, Nera D’Auto, Antonio D’Acunto, Margherita D’Amato, Ceramiche Anna Rita Apicella, Ceramiche Cassetta, Elvira Peduto - che hanno interpretato il tema di quest’anno, “Portar nottole a Samo”, in maniera diversa ed originale. Accanto alle opere in concorso, fuori competizione, è stata allestita una vetrina di dieci civette in ceramica antiche, appartenenti alla collezione privata di Romolo Apicella. In omaggio all’artista portoghese Manuel Cargaleiro, che quest’anno ha compiuto 90 anni, Sabatella ha voluto esporre due sue opere: un pannello e due azulejos. La mostra-concorso prevede, per stabilire i vincitori della competizione artistica, il voto segreto del pubblico, espresso nel segreto dell’urna. Sarà invece il professore Enzo Biffi Gentili, direttore del Seminario Superiore di Arti Applicate di Torino, ad assegnare a fine mese il premio della critica. L’esposizione resterà aperta fino alla fine di maggio dalle 10 alle 12,30 e 16,30 alle 20.