Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Log in
A+ A A-

La V° Edizione di Tramonti in Armonia cambia sito suo malgrado

  • Published in Lapilli Salerno

tramonti in armoniaNon sempre cambiare “location” è un danno, così la V° Edizione di Tramonti in Armonia ha cambiato sito, per la poca lungimiranza di chi è preposto, e si è trasferita a Laisla Bonita, struttura polivalente, che da 15 anni è uno dei principali centri turistici della Marina di Pontecagnano Costa sud di Salerno. Diretto egregiamente da Arturo Giglio, i servizi che offre sono di tutta eccellenza, come una splendida piscina con sauna, idromassaggio e area relax, animazione per adulti e bambini, ristorante, pizzeria ed eventi e serate a tema, oltre ad un’ampia spiaggia attrezzata con ombrelloni e lettini.

Tramonti in Armonia è un evento di nicchia che pochi conoscono, eppure ha un nobile intento che è quello di coniugare arte e natura, utilizzando l’antica passeggiata di Salerno, la pineta della collina Bellaria, altrimenti conosciuta dai salernitani doc, col nome poco chic, ma efficace “Il mazzo della signora” per le morbidezze della collina molto simili al lato b di una bella donna. Fino agli anni 60’/70’, essendo Salerno sia una città di mare, per il suo splendido litorale, che di monti, peri suoi caratteristici contrafforti che la proteggono dolcemente, le due realtà, hanno fatto parte da sempre del patrimonio ambientale della città, per cui nessuna meraviglia, se la pineta Bellaria sia stata la meta preferita delle scampagnate fuori porta del tempo. La crescita della city, con i suoi nuovi punti di aggregazione, ha portato a trascurare il polmone verde della città o addirittura a non conoscerlo e se pure, ad infestarlo di oscena spazzatura, lasciata là a marcire, giustificati, dall’incuria senza pari in cui versa da tempo a cui si aggiunge, da quest’anno, l’insana abitudine da parte di alcuni cittadini incivili di seppellire i pelosi a quattro zampe con tanto di lapide e fiori. Emergenza igiene? Si!

A pensare di dare nuova dignità al luogo, per 4 anni consecutivi, nel solstizio di giugno, ci ha pensato Vito Egidio Ungaro, Presidente dell’associazione Up Arte ed i suoi iscritti, che volontariamente, per poter realizzare l’evento Tramonti in Armonia, hanno ripulito la zona, riempendo fino 20 grossi sacchi neri della spazzatura, il numero è indicativo per far considerare in che stato di degrado ed abbandono versava e versa tutt’ora la panoramica ed antica zona. All’edizione dello scorso anno, gli artisti partecipanti, composero, con la raccolta del pattume, un grosso serpente di plastica trasparente, un allusivo messaggio trasversale che è restato inascoltato, anzi si è dovuto cercare altrove, per far partire la V Edizione.

Spazio UP ARTE è un’associazione di promozione sociale senza fini di lucro. La diffusione della cultura e della creatività in ambito letterario, musicale, teatrale, cinematografico e nelle arti figurative in genere, rappresentano gli obiettivi che s’intendono perseguire. Non è una collettiva di artisti in senso stretto, ma piuttosto un contenitore di esperienze provenienti da diversi ambiti artistici. Ad essere associati a questa fucina di talenti sono: Alfonso Sessa, Angela Cielo, Annamaria Fortunato, Anna Salzano, Antonietta Bisogno, Carlo Ceresoli, Cristiana Tortora, Jimmy Migliore, Lucio De Simone, Milena Gallo, Nadia Chianese, Paquale Volpicelli, Stefano Carlone, Teresa Ricigliano, Vito Egidio Ungaro, Dario Salzano, che a Laisla Bonita hanno dato vita per l’intera giornata di sabato 23 giugno, a laboratori di ceramiche, di fashion, di carta pesta, di ceramica a tornio, di pittura, di yoga, di Street Art, di Vino Liques, di creatività. Tutta la manifestazione è stata fotografata da Dario Salzano e la musica a fine serata grazie Jimmy Migliore. Certo Tramonti in Armonia Edizione 2018 non è stata la stessa cosa delle altre, è mancata la visione incantevole dall’alto, col mare sotto i piedi unito alla città, ma il calar del sole sulla spiaggia, se tutto è fatto in armonia, per fare il verso all’evento, non è secondo, anzi la sfera gialla che decresce sull’orizzonte, dà l’impressione che se si stende la mano, la si può anche toccare.

Maria Serritiello