Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Log in
A+ A A-

Il 19 settembre scorso, musica e lettura di brani, nel Santuario della “M.S. delle Grazie e S. Gennaro in Trecase

  • Published in Lapilli Salerno

trecaseIl 19 settembre, giorno di San Gennaro, l’Associazione Prometeo, di Torre del Greco, che si adopera per la riscoperta della cultura, quale momento di unione, di promozione e di sviluppo della vita sociale, si è spostata, per solennizzare il Santo più santo per Napoli e provincia, nel Santuario della “M. S. delle Grazie e S. Gennaro” di Trecase. Alla ore 19,00 una solenne messa, seguita da una folla attenta e partecipe di fedeli, ha raccolto le preghiere rivolto al Santo che, anche quest’anno ha rinnovato il miracolo del sangue sciolto, com’è tradizione, nel duomo di Napoli” per continuare alle ore 20,00 con un omaggio musicale e poetico, programma stilato dall’instancabile Presidente della Prometeo, dott.re Francesco Manca, sempre propositivo, per quanto riguarda l’associazionismo.

I presenti hanno potuto fruire di due momenti di grossa intensità: il primo, musicale con gli interpreti: Tina Mancuso (soprano), Ciro Montella (organo) e Silvia Muraca (violoncello) che hanno eseguito e cantato, ognuno per la propria competenza, tale programma: Ave Maria – C. Gounod, Domine Deus – A. Vivaldi, Corale Bwv 731 “Liebster Jesus, wir sind hier” J.S.Bach (solo organo), La Vergine degli Angeli-G. Verdi, O Amabile Maria – Anonimo Perugino, Sonata IV per basso e violoncello in sol min. – B. Marcello, Ave Maria –J.Arcadett, Ave Maria –G Caccini/Vavvilov.

Il secondo, lettura di brani curati da Eva Contigiani e da Maria Serritiello. La scelta dei pezzi, tra l’altro, vanno da Don Andrea Gallo, a Madre Teresa di Calcutta, da Papa Francesco a Martin Luther King che dice: “Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo ancora imparato la semplice arte di vivere insieme come fratelli”.

Alla presenza di Don Aniello Gargiulo, Rettore del Santuario della “M. S. delle Grazie e S. Gennaro” in Trecase, del Signor Sindaco di Trecase, Raffaele De Luca e della consigliera comunale di Trecase, con delega alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, Teresa Matrone, il Presidente, Francesco Manca ha ringraziato tutti, auspicando per il prossimo futuro una collaborazione reale e fattiva, tale da arricchire spiritualmente ognuno, “ Con l’uomo per l’Uomo, per dirla con il motto del sodalizio, senza scopo di lucro, della Prometeo.

Maria Serritiello