Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Logo

Ad Agosto ritorna il Festival Incontri: la teologia nel segno della fraternitàno della fraternità

Ad Agosto ritorna il Festival Incontri: la teologia nel segno della fraternità


Festival Agropoli Archivio 250Quinta edizione del Festival della Teologia Incontri nel segno della fraternità. L’appuntamento estivo con la riflessione teologica che si svolge ogni anno nel territorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni vedrà quest’anno la tre giorni, dal 3 al 5 agosto, svolgersi nella centralissima Piazza della Repubblica ad Agropoli. L’iniziativa promossa dall’Azione Cattolica in collaborazione con l’associazione Fabbrica di Idee, con il supporto scientifico dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose “San Matteo” di Salerno e con i patrocini accademici della Pontifica Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale – Sezione “San Luigi” e con la Scuola di Alta Formazione in Arte e Teologia di Napoli disegnerà un percorso in grado di toccare i vari ambiti delle scienze umane. Si partirà mercoledì 3 agosto con il prof. Antonio Francese, docente di psicologia delle religioni presso l’ISSR “San Matteo” di Salerno che parlerà del “desiderio umano” della fraternità. Il 4 agosto la sociologa prof.ssa Stefania Sorgente, docente di sociologia presso il medesimo Istituto accademico aiuterà a tracciare la fraternità quale “esigenza sociale”. A concludere l’itinerario la prospettiva teologica legata alla fraternità con il conferimento del Premio Incontri 2022 alla prof.ssa Pina De Simone, coordinatrice del Biennio di Specializzazione in Teologia Fondamentale della Sezione San Luigi della PFTIM, che ormai da alcuni anni ha caratterizzato il percorso sulla “Teologia dell’esperienza religiosa nel contesto del Mediterraneo”. Una modalità nuova di ricerca e di insegnamento, profondamente legata al tema teologico della fraternità, come non ha mancato di sottolineare lo stesso Papa Francesco, e che punta a rileggere l’esperienza religiosa nel contesto del Mediterraneo, quale millenario incrocio di culture e tradizioni diverse, nonché luogo privilegiato di una teologia volta a costruire punti di umanizzazione. Ospiti dell’ultima serata saranno anche il direttore dell’ISSR “San Matteo” di Salerno Don Bruno Lancuba, il missionario saveriano padre Carlo Salvadori, la presidente dell’Azione Cattolica di Vallo della Lucania Angela Russo. Nel ricco programma di iniziative collaterali al Festival si segnalano nel corso della tre giorni l’inaugurazione della Mostra itinerante “Francesco. Animus loci” con le opere di Rosa Cianciulli, nonché la partecipazione della delegazione dei bambini profughi del Saharawi in collaborazione con l’Associazione Piccoli Ambasciatori di Pace di Agropoli (la sera del 4) e la delegazione dei Missionari Saveriani (la sera del 5). La mostra itinerante farà poi tappa nelle altre due Diocesi che insistono sul territorio del Parco Nazionale: dal 10 agosto la mostra sarà infatti allestita presso il Chiostro di Sant’Antonio a Caggiano (Arcidiocesi di Salerno, Campagna, Acerno) per poi spostarsi dal 12 settembre nel Chiostro di San Francesco a Teggiano (Diocesi di Teggiano-Policastro). Il Festival si avvale dei patrocini delle Diocesi coinvolti e dell’Ufficio Cultura e Arte dell’Arcidiocesi di Salerno, Campagna e Acerno. Tutte le serate andranno in onda sul canale 180 del Digitale Terrestre in Regione Campania, Cilento Channel – Unica Tv.
Come spiega il direttore del Festival Vito Rizzo «Anche quest’anno il Festival della Teologia si conferma quale occasione importante di “Chiesa in uscita”, come ci chiede continuamente Papa Francesco. Il tema della fraternità scelto per questa edizione offre una serie di spunti alla riflessione personale e comunitaria, toccando i diversi ambiti delle scienze umane, di qui i contributi di due brillanti docenti dell’ISSR “San Matteo” di Salerno, lo psicologo Antonio Francese e la sociologa Stefania Sorgente, per concludersi con il momento più prettamente teologico attraverso il conferimento del Premio Incontri 2022 alla filosofoa e teologa Pina De Simone. Anche quest’anno, grazie all’Azione Cattolica, il Festival riesce a coinvolgere le tre diverse Diocesi che insistono nel territorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni grazie alle tappe che la Mostra itinerante “Francesco. Animus loci” farà oltre che nella Diocesi di Vallo della Lucania, anche in quella di Salerno (a Caggiano dal 10 al 31 agosto) e in quella di Teggiano-Policastro (a Teggiano dal 12 al 30 settembre)».

Template Design © Joomla Templates | GavickPro. All rights reserved.