Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Attualità
  • Visite: 175

Arcidiocesi di Taranto. Il Giubileo per i 950 anni del ritrovamento del corpo di San Cataldo e della ricostruzione della Cattedrale

Lettera di S.E. Mons. Filippo Santoro, Arcivescovo Metropolita di Taranto all’intera comunità per annunciare il Giubileo per i 950 anni del ritrovamento del corpo di San Cataldo e della ricostruzione della Cattedrale.

                                                                                     Carissimi, 

Locandina 300è con grande gioia e profonda gratitudine che annuncio all’intera comunità il Giubileo per i 950 anni del ritrovamento del corpo di San Cataldo e della ricostruzione della Cattedrale. È una ricorrenza che ci ricorda l’immensa ricchezza della fede, dell’appartenenza alla Chiesa diocesana, della fedeltà perenne di Dio verso il suo popolo. 

Ancora nel bel mezzo dell’emergenza sanitaria vogliamo proseguire energicamente la missione cristiana in questa terra benedetta da Dio attraverso il patrocinio del Santo Patrono. 

Il Giubileo sarà indetto il 30 aprile alla presenza del Capitolo Metropolitano, dei reverendi Parroci e di una rappresentanza dei laici dell’Arcidiocesi. Per concessione del Santo Padre Francesco, da quella data fino al 10 maggio del 2022 sarà possibile ricevere il dono dell’indulgenza plenaria nella nostra Basilica alle condizioni solite. Le restrizioni, che speriamo di vivere solo in questa prima parte del Giubileo, ci portano a vivere ancor più il carattere penitenziale e di conversione, con un crescendo che speriamo lungo questo percorso ci porti lontano da questa pandemia. Così come la ricostruzione del Duomo tracciò l’inizio della ripartenza, per noi queste celebrazioni segnino l’avvio di una nuova primavera. Vogliate prendere visione del programma, partecipare spiritualmente anche attraverso i canali di diffusione perché presto possiate venire in Cattedrale come pellegrini e devoti di San Cataldo. 

Vi benedico di cuore e auguro alla Chiesa di Taranto un fruttuoso Giubileo.  

Taranto 20 aprile 2021

+ Filippo Santoro Arcivescovo