Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Appuntamenti
  • Visite: 849

Natale a Piano di Sorrento: divertimento e solidarieta'

Senza titolo 1“Natale è insieme divertimento e solidarietà”: con questo motto Carlo Alfaro ha presentato aIla Biblioteca Comunale di Piano di Sorrento, il 28 dicembre lo spettacolo di beneficenza organizzato con il patrocinio del Comune nell’ambito del ricco programma del “Christmas Time” della Città di Piano di Sorrento. La serata ha avuto come evento centrale la presentazione del libro “Il pirata napoletano” del giovane talento napoletano Walter Daniele, un divertente romanzo per bambini e ragazzi, con le coreografie dell’ADS Spazio Danza di Mariana Gargiulo e Maryangela Morvillo, le letture del testo a cura di un manipolo di bambini, coadiuvati a volte dalle loro mamme, e interventi di artisti quali la cantante Alida Iannuzzi, le ballerine Valeria e Rosamaria coreografate da Antonello Ardovino(diplomatosi all’Accademia di danza di Roma con Veronica Peparini e Gino Landi), la poetessa Maria Fausto con una ministoria e una filastrocca da lei composte, la scrittrice Marisa Attanasio, che ha presentato con Carlo Alfaro un estratto del suo ultimo lavoro teatrale, “Un dono speciale”, insignito del Premio della critica al contest napoletano “Teatro in pillole-Speciale Natale”, dove è stato presentato da Carlo Alfaro e Antonio Della Mura nella sezione “teatro amatoriale”. “Il pirata napoletano” è la storia di un gruppo di ex pirati, fuggiti dalla nave capitanata dall'acerrimo Capitan Felino, pirata oscuro e crudele, che sbarcano a Napoli per iniziare una nuova vita lontana dal mare, ma il perfido Felino dà loro la caccia e rapisce persone a loro care per stanarli. I pirati protagonisti del racconto sono diversi dai pirati tradizionali, perché sono pirati “napoletani”: gentili, socievoli, premurosi, accoglienti. Sono buoni, ma sanno diventare coraggiosi e combattivi per difendere i deboli ed i propri affetti. Walter Daniele è un giovane scrittore per ragazzi classe ’83, giunto al suo quarto libro. Un libro quest’ultimo, da leggere in famiglia, rivolto ai bambini di scuole elementari e medie, ma che interessa sicuramente anche i genitori per i vari riferimenti a grandi storie della tradizione come Pinocchio e Peter Pan. Il romanzo ha un ritmo incalzante che tiene incollati alle pagine, con la curiosità e il brivido di scoprire come si risolverà la storia. Scenario di tutto è Napoli, con i suoi vicoli, le sue bellezze naturali e le sue opere d’arte: “un omaggio doveroso alla mia terra natìa”, dice Walter. Il filo rosso che unisce le varie avventure è l’amicizia, quella vera che va oltre ogni ostacolo. La manifestazione è stata l’occasione per lanciare una raccolta di beneficenza a favore dell’Associazione non governativa “Save The Children” dedicata a salvare la vita dei bambini nel mondo e a difendere i loro diritti. “Sono 5,9 milioni i bambini poveri da zero a cinque anni che muoiono ogni anno, uno ogni cinque secondi”, afferma Save The Children, fondata nel 1919 e attiva in 119 Paesi del mondo, “per denutrizione o per malattie facilmente curabili, come polmonite, complicazioni di nascite pretermine, travaglio e parto, diarrea, sepsi, malaria, se non corriamo ai ripari”. Ecco perché Save The Children lancia il progetto “Every One”, per raggiungere tutti i bambini del mondo con progetti contro la malnutrizione e le malattie. Dal 2009 ad oggi, sono 4 milioni gli italiani che hanno già sostenuto questa campagna, partecipando a eventi sul territorio, attivandosi on line, inviando un sms solidale. Dal 2009 ad oggi, Save The Children ha raccolto circa 8,5 milioni di euro. Ma a Natale è giusto pensare anche agli amici animali, nostri fedelissimi e devoti amici, e c’è stato per questo il mercatino dell’Associazione no profit “La Lupa”, gli “animalisti di strada” che operano a favore degli animali abbandonati del Monte Faito, fondata da Angela Starace nell’agosto del 2012. Attualmente Angela ogni giorno accudisce, cura e sfama circa 120 cani randagi del Monte Faito. “Mi ha spinta a fondare questa associazione”, spiega la Starace, “l’osservazione delle ingiustizie subite dagli animali da parte esseri umani, e il voler dar loro dignità, una casa, un rifugio, un’assistenza. Tutti sono invitati a venirci a trovare”. “Ringraziamo”, conclude Carlo Alfaro, direttore artistico della manifestazione, “il Comune di Piano per il patrocinio, tutti quanti, adulti e bambini, hanno partecipato alla maratona, e la ditta GARGIULO CASA srl di via Casa Rosa a Piano di Sorrento per il supporto”