Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Log in
A+ A A-

Edizione esplosiva quella dei 40 anni di Sigep

  • Published in Attualità

Alla fiera di Rimini boom di presenze per Sigep-IEG

Italy Campione Mondiale Juniors Pasticcieri 250L’annuale salone riminese del food service dolce, di Italian Exhibition Group nell’élite mondiale delle fiere che promuovo il made in Italy, ha chiuso i battenti la 40esima edizione di Sigep con risultati decisamente positivi. Il superamento di 200.000 presenze nei 5 giorni di esposizione fieristica, con una crescita di stranieri del + 2% da 185 paesi, sono dati rassicuranti per la nostra economia e per quella mondiale, a cui il Sigep ha da sempre mirato con una continua conquista ed espansione di questi obiettivi. Un osservatorio costante sul business dolce, filiere lunghe e complete, tutte le destinazioni dell’export, contatti commerciali concreti da un pubblico qualificato, un matching assiduo fra professionisti che parlano un linguaggio globale, un luogo d’informazione e formazione per il settore, un terreno per mercati contigui e nuovi. Questa la dimensione complessiva del 40° SIGEP di ITALIAN EXHIBITION GROUP (IEG). Sin dalla prima giornata un afflusso di visitatori, quasi tutti colti dalla voglia di conoscere le novità che questa fiera specializzata propone nel campo, con una cadenza annuale, ma moltissimi di questi interessati anche all’acquisizione, diffusione e commercializzazione di tanti prodotti e macchinari inerenti la Gelateria, Pasticceria, Panificazione artigianale, Caffè e Cioccolato, ha invaso i 129.000 metri quadri dell’intero quartiere della Fiera di Rimini con 1.250 imprese presenti. Nel contempo grande richiamo ed interesse per convegni, educational, dimostrazioni pratiche, degustazioni e gare per i vari campionati indetti, hanno coinvolto ed attratto il pubblico presente. Subito dopo l’inaugurazione con la presenza del Ministro del Turismo e delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Gian Marco Centinaio che ha detto: ”Sigep valorizza un made in Italy che tutto il mondo cerca di copiare. L´agroalimentare esalta imprese che nell´agricoltura e nella trasformazione sanno esprimere autentiche eccellenze e i numeri positivi confermano questa leadership. Il nostro compito è aiutare le imprese a svolgere serenamente il loro lavoro, affiancarle nella competizione e supportarle nella promozione. Il Ministero sta stringendo, e auspico a breve possa farlo anche col mondo del gelato, accordi precisi per promuovere l´agrofood italiano nel mondo”. Una cinque giorni che ha visto l’Italia, precedendo Francia e Singapore, riconquistare con il napoletano Vincenzo Donnarumma e Filippo Valsecchi di Lecco, dopo due anni il titolo di campione mondiale juniores per la pasticceria, che era stato conquistato dal Giappone.  Da segnalare la grandissima prova dei ragazzi italiani, dominatori di quasi tutte le singole prove, che a Sigep 2018 furono scelti per rappresentare l’Italia e che per un anno si sono allenati a Cast Alimenti. Alla Pastry Arena allestita alla fiera di Rimini sono stati undici gli under 23 del mondo che si sono confrontati nelle prime due giornate di Sigep. In gara le squadre provenienti da Australia, Cina, Croazia, Filippine, Francia, India, Italia, Russia, Singapore, Slovenia e Taiwan. Il Campionato Mondiale di Pasticceria Juniores ha avuto per tema ‘Il Volo’ ed ogni concorrente, supportato dal rispettivo team, ha espresso tecnica e creatività nelle sette prove previste. Tanti gli espositori che hanno conquistato grande attenzione e gusto per le continue degustazioni di prodotti elaborati de visu ed offerti al pubblico come l’Associazione Pasticcieri Napoletani giunta con la sua delegazione composta dal Presidente Ciro Scarpato, vice presidente Luigi Avallone, Massimo Di Sarno, Marco Avallone, Antonio Avallone, Palmerino Dado, Ciro Cascone e la direttrice della rivista di settore, la giornalista Simona Buonaura che ha condotto anche momenti di interessanti interviste sia ai pasticcieri che ad ospiti della fiera, coinvolgendo i visitatori presenti. In un ampio stand, dall’aspetto molto elegante ed accogliente la storia della farina di Augiaro & Figna con i suoi lievitati 60 e Magix, la nuova linea di miscele ed ingredienti a base di farine speciali, è stata un richiamo per il pubblico che ha potuto gustare nello stesso stand condiviso da Dolce&Salato la scuola di alta specializzazione in gastronomia a Marcianise, le creazioni di svariati panettoni dolci e rustici, con tanti finger food continuamente preparati ed offerti dagli artefici di questa scuola,  con in primis i loro direttori Giuseppe Daddio e Aniello Di Caprio. Un stand dove uno dei più noti consulenti italiani di bar e ristoranti, Roberto Onorati, si è esibito creando emulsioni, gelificazioni e sferificazioni, ed offrendo in degustazione i suoi cocktail molecolari. Poco distante altro stand di interesse per i suoi prodotti OlItalia professional, ha richiamato tante persone anche nel momento di gare condotte dal gastronomo Luigi Cremona e nelle premiazioni con Elsa e Chiara Mazzolini direttrice e capo redattore della rivista internazionale “La Madia Travelfood”. Dal lato caffè, Kenon ha polarizzato l’attenzione di tutti con il suo “Oro di Napoli” che nel suo grande stand, sempre affollato di visitatori per trattative commerciali che vedono l’espansione nel mondo oltre che in Italia dell’eccellente miscela di caffè torrefatto a Napoli, ha fatto gustare a tutti coloro che lo desideravano. Non lontano lo stand della Nappi di San Gennaro Vesuviano con il suo maestro pasticciere Giuseppe Sparacello, ha fatto gustare cannoli e gelati siciliani, dagli svariati gusti ed aromi inconfondibili per genuinità e freschezza che questa azienda propone dal 1911. Come anche interesse è stato mostrato dai visitatori verso il debutto al 40° Sigep de “la Bottega” E “l’Asporto”, due spazi innovativi dedicati a loro e al servizio di operatori. A portare il Tricolore nel prossimo Campionato Mondiale di Pasticceria Femminile sarà Sharon Coppola, giovane pastry chef classe 1993, di Salerno, ma attiva a Roma. Altro momento interessante è stato SIGEP Gelato d’Oro, che ha individuato, con il suo progetto internazionale, la squadra italiana che nel 2020 a Sigep (18-22 gennaio) sfiderà altre 12 nazioni gareggiando nella Coppa del Mondo della Gelateria. Campioni del Gelato Festival 2019 si sono qualificati Eugenio Morrone (gelatiere), Massimo Carnio (pasticciere), Marco Martinelli (chef) e Michela Ciappini (scultrice del ghiaccio). Per la prima volta in squadra c'è una donna, applauditissima. Il primo posto al concorso indetto dall’Associazione Gelatieri Italiani, è stato conquistato da Paolo Fornaciari. Importante anche il progetto internazionale Coffee & cocoa growing regions che SIGEP ha presentato insieme a IILA (Organizzazione Internazionale Italo Latino-Americano) con ospiti istituzionali e imprese da Ecuador, El Salvador, Venezuela e Honduras. Il premio Young Ideas Contest, riservato ai Giovani Panificatori è stato assegnato alla scuola Brandolini Rota di Oderzo (TV) con Sveva Bressan e Nicola Piccinin. La celebrazione della storia millenaria (luglio 1519) del cioccolato di Modica, portata avanti dai maestri cioccolatieri del Consorzio di tutela di questo cioccolato è stato presentato nell’arena centrale della fiera, con il riconoscimento IGP al Cioccolato di Modica primo igp europeo ed al momento unico al mondo assegnato con pubblicazione il 15 ottobre 2018 sulla gazzetta ufficiale dell’Unione Europea. Anche quest´anno il gelato in eccedenza a Sigep diventerà il “Gusto della solidarietà”, l´iniziativa di responsabilità sociale promossa dal Banco della Solidarietà di Rimini. Per il sesto anno consecutivo, al termine dei cinque giorni della grande fiera di Italian Exhibition Group, il gelato rimasto inutilizzato dagli espositori verrà raccolto, destinato alla vendita e il ricavato sarà devoluto in beneficenza. I golosi dal cuore d´oro potranno quindi recarsi al centro commerciale “I Malatesta” di Rimini da domani al 26 gennaio, dalle 9 alle 20, e acquistare a offerta libera una vaschetta da 1,5 kg.

Obiettivo dell´edizione 2019 di ´Il Gusto della solidarietà´ è ovviamente superare l´ottimo risultato dell´anno scorso, quando furono vendute 3.533 vaschette e raccolti quasi 16.000 euro. L´incasso, come in passato, sarà utilizzato da parte del Banco di Solidarietà di Rimini per comprare generi alimentari di prima necessità destinati a famiglie del territorio in difficoltà.

I prossimi appuntamenti firmati da Italian Exhibition Group nel settore Food&Beverage sono:
BEER ATTRACTION, FOOD ATTRACTION e BBTECH EXPO in contemporanea all´International Horeca Meeting di Italgrob, alla Fiera di Rimini dal 16 al 19 febbraio 2018.

www.beerattraction.it - www.bbtechexpo.com www.italgrob.it  - www.iegexpo.it 

 Giuseppe De Girolamo