Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Attualità
  • Visite: 1094

Ottaviano. Successo per il “Giovedì delle idee tra moda e arte” all’I.C. “Mimmo Beneventano”

LAPILLI Quadro IMG 20160520 WA0000Giovedì 19 maggio all’I.C. “Mimmo Beneventano” Plesso Lucci, nell’ambito delle iniziative culturali denominate “Giovedì delle idee”, promosse dalla vulcanica preside dell’I.C. “Mimmo Beneventano” Anna Fornaro, si è tenuto un interessante incontro su “Arte e moda”.

A fare gli onori di casa la dirigente scolastica Anna Fornaro che ha anche condotto, brillantemente, la piacevole serata. Tra i moltissimi presenti oltre all’assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Ottaviano la professoressa Marilina Perna, segnaliamo la presenza della scrittrice Liliana Borriello, del preside Gennaro Pascale dell’I.S.I.S. “Luigi Dè Medici” di Ottaviano e, ovviamente, il corpo docente dell’istituto “Mimmo Beneventano” con gli alunni e i loro genitori oltre a fotografi e giornalisti.

Giovedì delle idee tra arte e moda” è stato, dunque, il tema conduttore della riuscitissima serata che si è aperta con un saggio musicale degli LAPILLI IMG 20160520 WA0001allievi dell’istituto “Mimmo Beneventano”. È seguita poi un’interessante conversazione, tenuta dall’architetto Anna Sannino, sul significato e sulla simbologia contenuta nella famosa Primavera di Sandro Botticelli, dipinto a tempera su tavola, datato intorno al 1482 e ora conservato nel museo della Galleria degli Uffici di Firenze.

La serata è proseguita con la “ moda”. In passerella hanno sfilato le ragazze della sezione moda dell’I.S.I.S. “L. Dè Medici” di Ottaviano. A seguire, per un finale Botticelliano, un vero e proprio “quadro” di moda quello realizzato dal famoso stilista ottavianese Mimmo Tuccillo che ha presentato, riscuotendo numerosi applausi, una collezione di abiti dipinti a mano con i fiori rappresentati da pittore rinascimentale. A conclusione della serata lo stilista ottavianese ha realizzato, insieme alle indossatrici e agli attori dell’Accademia Vesuviana, un vero e proprio “quadro vivente” con tutti i personaggi raffigurati nella Primavera del Botticelli, dimostrando che “l’arte e la moda” possono ben coesistere in una sfilata di moda dove la centralità sono le forme degli abiti e i loro colori.