Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Europa
  • Visite: 708

2,4 miliardi di euro per stimolare l’innovazione e la competitività in Italia

LAPILLI LOGO Comm. EU ottobre 2013 250La Commissione europea ha adottato oggi il programma operativo 2014-2020 "imprese e competitività" per l'Italia. Il suo bilancio ammonta a 2,4 miliardi di euro con 1,7 miliardi di euro provenienti dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR).

Il programma è destinato a investimenti nei principali settori generatori di crescita nelle regioni meno sviluppate e in transizione. Le priorità sono quattro: rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione; migliorare l’accesso alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione e il loro uso; aiutare le PMI del paese a diventare più competitive e sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio.

La Commissaria per la Politica regionale Corina Creţu ha dichiarato: "il programma, in linea con gli obiettivi europei di creazione di occupazione e crescita sostenibile, aiuterà l’Italia trasformarsi in una moderna economia della conoscenza in grado di competere sul mercato globale. Questo pacchetto di investimenti aiuterà le imprese italiane, in particolare le PMI, a sfruttare pienamente il loro potenziale di innovazione e a rafforzare la loro competitività, con l’obiettivo di creare posti di lavoro di qualità".

I principali risultati da raggiungere nell’ambito del programma comprendono:

  • un aumento delle attività di collaborazione delle imprese nel settore della ricerca e dell’innovazione (con un aumento previsto rispettivamente del 5% e del 10% per le regioni meno sviluppate e in transizione);
  • l'85 % di copertura della banda larga ad alta velocità di 100 Mbps o superiore;
  • l'aumento del 9% nella quota delle energie rinnovabili utilizzate.

Il programma prevede che la metà delle risorse dell’UE destinate al programma sarà implementata con strumenti finanziari.

Contesto

Ripartizione del bilancio del programma operativo "imprese e competitività":

  • valore totale: 2 419 000 000 EUR
  • FESR: 1 776 000 000 EUR

I principali settori di investimento da sostenere nell’ambito del programma comprendono:

  • promuovere l’imprenditorialità, lo sviluppo di nuovi modelli di business e sostenere la crescita delle PMI attraverso una maggiore capacità di sviluppare nuovi prodotti e servizi, l’internazionalizzazione e la penetrazione di nuovi mercati — 35,8%
  • promuovere gli investimenti delle imprese in ricerca e innovazione — 29,8%
  • promuovere l'uso delle energie rinnovabili nelle imprese e l’attuazione di sistemi di distribuzione intelligenti, al fine di massimizzare il potenziale di produzione di energie rinnovabili — 21,2%
  • l'installazione di infrastrutture a banda larga ad alta velocità destinate alle aree con un’elevata concentrazione di imprese — 9,7%

Il rimanente 3,5% sarà utilizzato per l’assistenza tecnica a sostegno dell’attuazione del programma.

Per ulteriori informazioni

La politica di coesione e l’Italia

Sintesi dei programmi operativi per i fondi della politica di coesione 2014-2020

Accordo di partenariato con l’Italia

@CorinaCretuEU       @EU_Regional        #ESIF       #CohesionPolicy