Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Attualità
  • Visite: 64

Ad un anno dall’apertura possiamo esclamare “Per te Donna Luisella il successo continua!”

Ad un anno dall’apertura possiamo esclamare “Per te Donna Luisella il successo continua!”


36 250Il Donna Luisella, nasce dal sogno di una imprenditrice realizzatrice di pizzerie e locali di successo.
L’impresa di Luisa La Matta (in arte Donna Luisella), socia dell’Associazione Internazionale dei Discepoli di Auguste Escoffier, del voler realizzare il suo sogno di vita con l’apertura di un Ristorante napoletano – Pizzeria al quale si aggiungono tre camere di B&B è stato concretizzato il 18 ottobre 2021 con l’inaugurazione della struttura che porta il suo nome, in uno dei luoghi più belli e significativi della storia di Napoli. Il “Donna Luisella Ristorante napoletano” prese vita nel fantasmagorico e suggestivo scenario che si può vivere al Borgo Marinari di Napoli, posizionato sull’isolotto di Megaride, a ridosso del Castel dell’Ovo vicino al Borgo Santa Lucia al quale è collegato da una striscia di terra artificiale ed esattamente dopo un anno di attività Luisella che con il marito Claudio Fusco gestiscono l’attraente locale, hanno voluto festeggiare l’anniversario. Alla manifestazione, anche con il supporto di Gennaro D’Aria molto meglio conosciuto come ‘O Masto d’ ’a Pizza, pur se con i pizzaioli non ha nessuna attinenza perché gli piace solo vivere con loro avventure, feste, gare, campionati ed altro per poter meglio divulgare la pizza napoletana che è la sua passione, sono stati invitati personaggi del settore. La kermesse, con lo sfavillio delle luci del golfo, in serata ha visto partecipi giornalisti ed operatori di mass media locali e nazionali che hanno voluto essere presenti alla speciale serata decretando ai coniugi titolari della struttura un “per voi il Donna Luisella continua!”.
Fra i vari intervenuti, applauditissima la presenza dell’attrice Susanna Mendoza e della scrittrice Marianna Scagliola autrice del suo recente, ma già affermatissimo lavoro, “Una famiglia allargata, cane compreso”. Un romanzo dedicato a Napoli e alla napoletanità attraverso il quale la Scagliola ha inteso dare una immagine positiva della nostra città valorizzando il nostro territorio, motivo per il quale le è valsa la premiazione con lo “Scugnizzo in Rosa”. La Scagliola, nel corso della gustosissima cena offerta agli ospiti da Donna Luisella, ha creato una grande emozione per i coniugi Fusco, che si sono visti chiamare a sorpresa dalla scrittrice la quale ha consegnato loro una poesia da lei scritta, incorniciata e, a richiesta di tutti i presenti, recitata con la lettura che ha commosso in particolare Donna Luisella fra gli scroscianti applausi degli ospiti intervenuti alla serata. Presenti all’evento anche il designer Stefano Silvestro, la cantante Manuela D’Aria, il food blogger Nico Credo di Napoli e Dintorni, il cameraman Franco Capasso che si è attivato per le riprese, mentre Alfredo Coppola ha provveduto ad immortalare i momenti salienti con i suoi scatti e Denny Napolitano che con la sua chitarra e voce ha allietato la serata interpretando melodici brani dall’antologia della canzone napoletana.
Questo ristorante, sebbene nuovo nella zona, ha ottenuto un buon successo nel suo primo anno di vita e Luisella ci dice: “Giorno per giorno la clientela aumenta, ci segue, vengono persone non solo dall’Italia, ma da tutto il mondo, Malta, Etiopia, California, Stati Uniti ed altri. La cosa che veramente fa piacere, è che i nostri avventori sono stati e continuano sempre più a fare un passa parola e ci giungono altri clienti in seguito agli apprezzamenti pronunciati da chi ha già provato la nostra cucina e la nostra accoglienza. E’ per me una grande gioia vedere apprezzare tanto e gustare con tanta passione i nostri piatti. Non tanto il pesce anche se vado contro i miei interessi, ma l’assaporare con gioia e tanto gusto un piatto di ziti alla genovese fatta rigorosamente con l’utilizzo della nostra cipolla ramata di Montoro, oppure un piatto di manfredi con la nostra ricotta di bufala campana DOP ed il ragù napoletano, diventa per me un’emozione unica. Ho voluto festeggiare questo primo anno, invitando pochi e non tantissimi amici per fare una cosa sobria e più intima per un successo che è stato grande, ma che ci aspettiamo si amplifichi sempre più.”
Dopo il taglio di una torta dedicata al locale, a ‘O Masto d’ ’a Pizza, è stato affidato un sambrage con una Magnum di spumante Ferrari. Gennaro D’Aria, ha eseguito perfettamente la sciabolata stappando la bottiglia che essendo più grande di una normale, ma soprattutto essendo molto umida per la condensa formatasi gli è sfuggita dalle mani lasciando tutti gli assorti meravigliati, dato che nelle feste il D’Aria è un habituè di questo esercizio. Ma Napoli, è fatta così! Senza che nessuno si scomponesse il Fusco, mentre Luisella rassicurava tutti che era di buon augurio lo spumante versatosi all’ingresso del suo locale, ha subito preso un’altra bottiglia e Gennaro ha ripetuto il gesto della sciabolata, permettendo a tutti i presenti di brindare a sempre nuovi successi per il ristorante napoletano, perfetta location della buona accoglienza, con una cucina da portare nei ricordi per i grandi sapori gustati del cibo tradizionale campano, a volte con qualche piccola rivisitazione, ma sempre ed unicamente creato con prodotti freschissimi, dell’eccellenza enogastronomica del territorio e del pescato del giorno personalmente reperito, con passione scrupolosa, sul mercato da Claudio Fusco.


Giuseppe De Girolamo