Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Attualità
  • Visite: 632

Franceschini, su caschi blu cultura passare dalle parole ai fatti

Ministro scrive a Bokova (Unesco): bene United4Heritage a difesa del patrimonio e contro archeotraffici

LAPILLI Foto dario franceschini 100Il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Franceschini ha scritto oggi al Direttore Generale dell’Unesco Irina Bokova per esprimere il sostegno dell’Italia all’appello lanciato a Bonn a margine della 39 sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale per l’istituzione della coalizione internazionale ‘United4Heritage’ contro il traffico illecito e la distruzione del patrimonio culturale mondiale.

Condivido pienamente le tue argomentazioni – si legge nel testo della lettera - e sono convinto che occorra ora passare dalle parole ai fatti in ordine all’istituzione di una task force internazionale. È proprio in linea con questa impostazione che ho deciso di inviare in Nepal una squadra di esperti per una valutazione dei danni subiti dal patrimonio culturale nepalese. Si tratta di un esempio di quanto l’Italia potrebbe fare per partecipare alla coalizione, opportunamente modulata e integrata da personale che si dovesse rendere necessario impiegare a salvaguardia del patrimonio culturale mondiale ogniqualvolta l’Unesco reputi necessario farvi ricorso. L’idea di una coalizione internazionale si sposa egregiamente con le nostre proposte finora presentate all’Unesco ed è mio auspicio che la conferenza di Milano del 31 luglio-1 agosto potrà essere un’ulteriore occasione per consolidare un modello di coalizione mondiale a protezione del patrimonio dell’umanità”.