Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Attualità
  • Visite: 723

Chiude alla grande il “The Space… il Villaggio Pizza”

Confermato il prossimo appuntamento dal 21 al 26 giugno 2016

LAPILLI Tutti i maestri delle lezioni di pizzaUn bilancio decisamente positivo, (oltre 90.000 presenze) che ha fatto registrare la seconda edizione del “The Space… il Villaggio Pizza”, superando il successo del suo primo anno (75mila presenze nel 2014), ha spinto gli organizzatori a fissare sin da ora certezze e date di svolgimento per la terza edizione di questa manifestazione che rappresenta  un viaggio della durata di sei giorni alla scoperta della pizza napoletana, all'insegna della degustazione e della valorizzazione di questo emblema dell'Italia ed in particolare della Campania. La terza edizione del “The Space… il Villaggio Pizza”, si svolgerà dunque certamente a Torre del Greco dal 21 al 26 giugno 2016, ma non è certa la location dove verrà ospitata,  anche perchè visto tanto apprezzamento ed interesse che ha suscitato questa kermesse ha spinto gli ideatori e tutti coloro che hanno contribuito alla brillante realizzazione, a progettare novità al fine de rendere l'evento di una importanza ancor più superiore.

La seconda edizione svoltasi dal 23 al 28 giugno, a Torre del Greco (NA), ha ospitato presso il parcheggio La Salle, il “The Space… Il Villaggio Pizza” al quale hanno partecipato 20 realtà della pizza napoletana, tra stand e trucks food. Tra le tante specialità, i maestri pizzaioli presenti hanno proposto la pizza patatona (con patate al rosmarino, fiordilatte e pancetta), la pizza stella (un’unione di cinque diversi gusti, uno per ogni punta della stella, con una mozzarellina di bufala al centro), la pizza con gorgonzola e pere, la pizza con la burrata, la pizza con la scarola, la croccopizza, la pizza gluten free, la pizza fritta, la pizza light e tante altre originalissime e gustosissime creazioni.

Altra importante novità di questa seconda edizione del “The Space… il Villaggio Pizza” è stata l’iniziativa “A Scuola di Pizza”, a cura della “Sebeto” presieduta da Franco Manna, con il suo marchio Rossopomodoro, noto per pizzeria e cucina napoletana d’eccellenza, con la P R Clelia Martino responsabile dell'Accademia Rossopomodoro ed il Maestro Chef Antonio Sorrentino. Si tratta di veri e propri corsi per imparare a preparare la pizza napoletana direttamente nel forno di casa propria. Sei maestri pizzaioli napoletani d’eccezione hanno dispensato nel corso di 12 lezioni consigli preziosi sulla lavorazione e la cottura dell'originale pizza napoletana. A inaugurare il ciclo di lezioni è stato Davide Civitiello, vincitore del Campionato Mondiale del Pizzaiolo “Trofeo Caputo 2013” ed artefice de successi di Rossopomodoro per quanto rigurda la pizza. Altri maestri d’eccezione sono stati Ciro Manfredi, Simone Fortunato, Antonio Tucci, Teresa Iorio, e Ferdinando De Giulio. Il ricavato dei corsi è stato interamente devoluto in beneficenza a favore della onlus “Associazione San Giuseppe Moscati Volontari per la Vita”, nata nel 1989 per offrire assistenza sanitaria gratuita a persone con problemi economici e a persone non più autosufficienti.

Il “The Space… il Villaggio Pizza”, inoltre, è stato scelto da Averna come prima tappa del Gustopieno Tour, un viaggio alla scoperta dei piatti tipici italiani, delle emozioni e dei ricordi che meritano di essere celebrati con qualcosa di speciale. L’autentico amaro siciliano è stato degustato allo stand Averna tra giochi di abilità e assaggi di pizza.

L'animazione per i più piccoli e il dj set hanno intrattenuto il pubblico fino a tarda serata insieme alle esibizioni live di diverse band e scuole di ballo del territorio e all’intervento di special guest del calibro di Nello Iorio, Tony Colombo, Ciro Giustiniani, Luca Sepe e Pasquale Palma.

Entusiasmanti sono risultate tutte le serate, ma ancor più quella del sabato con la scuola di Pizza, tenuta da Teresa Iorio, alla quale è intervenuta anche la sorella Immacolata Iorio, in arte Valentina Stella, che in segno di solidarietà sia verso tutte le sorelle Iorio ed in particolare con quel tocco di  sentimenti umanitari che la contraddistinguono e che nutre in ogni occasione di beneficenza, ha contribuito alla causa portata avanti dall' Associazione San Giuseppe Moscati Volontari per la Vita. La giornata domenicale, infine, ha segnato a sera il successo della continuità delle tradizioni della vera pizza napoletana, ottimamente ricordate e riproposte attraverso il “The Space… il Villaggio Pizza”, ed è iniziata con una sfilata mattutina d'auto storiche che ha attirato tutta la popolazione in strada ad applaudire le belle auto d'epoca sfilanti e seducenti proprio come le belle autentiche e veraci pizze appetibili e stuzzicanti. Non è mancato il tocco di  Antonio Santana, titolare della pizzeia – braceria “Carmè” di Ercolano che, oltre ad aver ospitato la conferenza stampa di presentazione dell'evento nel suo locale, e ad aver dato un valido contributo partecipativo con un proprio stand alla manifestazione, ha voluto offrire, agli ospiti del raduno delle auto sopra citate, tante varietà di pizze ed una pasta e fagioli con le cozze, eccezionale, gustosissima, dai grandi sentori e sapori che è anche uno dei suoi piatti tipici che elabora nella propria struttura.

Sabrina Abbrunzo