Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Cronaca

  • Scritto da alla redazione
  • Categoria: Attualità
  • Visite: 106

Marco D’Amore “Per me lo spettatore è uno dei protagonisti di un film”

Marco D’Amore “Per me lo spettatore è uno dei protagonisti di un film”

5 Luglio 250L’attore e regista ha presentato il suo ultimo film “Caracas”. Tanti altri sono stati gli eventi della giornata, dalla masterclass con Stellan Skarsgård alla presentazione dei lungomtraggi “Cold Sigh” e “Pele de Vidro”

Durante il settimo giorno dell’Ischia Film Festival si è si è tenuta l’ultima masterclass alla Colombaia di Luchino Visconti. L’attore Stellan Skarsgård è stato insignito del Premio alla carriera, in un incontro moderato da Antonio Capellupo. Durante la masterclass l’attore ha ripercorso alcuni momenti chiave della propria carriera e non sono mancati i consigli per i giovani cineasti presenti nel pubblico: “Quando vengo contattato da un giovane regista appena uscito da una scuola di cinema sono sempre interessato, perché ha qualcosa che non conosco, ed è questo che va protetto.”Successivamente Skarsgård ha riflettuto sul rapporto fra cinema e nuove tecnologie: “L’intelligenza artificiale è uno strumento, stupido come ogni strumento. Ad esempio il CGI è stato un grande valore per noi, ma molte volte è stato usato male. Dipende da chi lo utilizza e come. La differenza è che l’AI non può scrivere nulla che non sia già stato scritto, perché questa è l’arte: qualcosa di unico, una combinazione unica di ingredienti.”

Nel corso della serata il Direttore Michelangelo Messina ha poi dato il benvenuto ai diversi ospiti presenti all’Ischia Film Festival per presentare i propri film.

In Cattedrale dell’Assunta si è tenuta l’anteprima assoluta del cortometraggio nella sezione Location Negata “Tundra”, di Andrea Borgo. Prima della proiezione il giovane regista ha dialogato con Giuseppe Carrieri e Aurora Cecchi, spiegando che “durante il mio periodo di ricerca per il cortometraggio vivere a contatto con le persone è stata l’esperienza che mi ha cambiato di più”.

Successivamente, in occasione della proiezione del film “Caracas” è stato ospite del Festival Marco D’Amore. L’attore e regista, parlando dell’aspetto visivo del film col Presidente Onorario del Festival Gianni Canova, ha ammesso: “La zona di Napoli Ferrovia passa dall’avere un ruolo reale a uno della coscienza. La città diventa protagonista, volevo che sudasse, spingesse, respirasse, attraesse a sè. Partendo da questo abbiamo cominciato a costruire una dimensione di luce, buio, di ombra, di questo sentimento che volevamo diventasse la città”. D’Amore ha poi parlato del rapporto lavorativo con Toni Servillo: “Ho sempre conservato nei suoi confronti un sentimento di pudore, non mi sono mai avvicinato troppo perché è un atteggiamento doveroso da parte di un alunno nei confronti del proprio maestro, ma qui gli ho proposto di invertire i ruoli. Il primo giorno di riprese mi ha guardato e mi ha detto «io sono qui per mettermi a servizio del film»”.

A Piazzale delle Armi è stato quindi presentato in anteprima campana il cortometraggio in concorso “Things Unheard Of” di Ramazan Kılıç, e a seguire, si è tenuta l’anteprima italiana del lungometraggio in concorso “Cold Sigh” della regista Nahid Sedigh.

Infine, a Casa del Sole si è tenuta la presentazione del corto in concorso “Aqueronte” di Manuel Muñoz Rivas, seguito dall’anteprima campana di “Pele de Vidro” di Denise Zmekhol. La regista ha presentato il film, introdotta da Antonio Capellupo, e ha spiegato: “Ho iniziato a filmare quando ho saputo che l’edificio che costruì mio padre a San Paolo era stato occupato da numerosi senzatetto. Non tornavo in Brasile da 20 anni e non avevo idea di quello che era successo. Il film mi ha permesso di tornare indietro per cercare mio padre e conoscere le persone dentro l’edificio.”

Ischia Film Festival è sostenuto da: Direzione Generale Cinema e Audiovisivo del MiC, Regione Campania - Film Commission Regione Campania, BONACINA, BPER Banca, TRECCANI Esperienze.

 

  • Scritto da alla redazione
  • Categoria: Attualità
  • Visite: 103

RIVISTA SAN FRANCESCO PATRONO D’ITALIA: OLIMPIADI VIA DI PACE

RIVISTA SAN FRANCESCO PATRONOD’ITALIA:OLIMPIADI VIA DI PACE

La riflessione nelle pagine del numero di luglio in uscita in questi giorni

Rivista Luglio 2024 copertina 250ASSISI (PG) - Gli occhi di tutto il mondo sono puntati a Parigi per i prossimi Giochi olimpici (26 luglio-11 agosto) e paralimpici (28 agosto-8 settembre). Contestualmente, già da ora si discute sulla possibilità di attuazione della tregua olimpica, interrompendo così i conflitti in corso in tutto il mondo. Si apre con una riflessione su questi temi, nell’editoriale del direttore fra Riccardo Giacon, OFMConv, il numero di luglio della rivista San Francesco Patrono d’Italia, in uscita in questi giorni. «La bandiera coi cinque cerchi– scrive fra Riccardo Giacon– seppure in un modo simbolico rende desiderabile e in qualche modo visibile la fraternità universale di cui il mondo ha tanto bisogno. Valore esplicitato anche nel motto ufficiale ritoccato nell’Olimpiade di Tokyo 2020 con l’aggiunta di un avverbio importantissimo: “Più veloce, più in alto, più forte- insieme”. Perché solo uniti si può costruire un mondo migliore». Nelle pagine della rivista trova spazio il racconto dei conflitti in corso, in particolare in Ucraina e nella Striscia di Gaza, con le testimonianze di fra Mikola Orach e suor Nabila Saleh. fra Mikola, frate minore conventuale della Custodia di Santa Croce, racconta l’umore del popolo ucraino a due anni e mezzo dall’inizio del conflitto, le testimonianze dirette di chi combatte al fronte e l’attività dei frati in questo periodo e in vista del prossimo futuro. «Ci stiamo preparando al peggio. Ho appena terminato dei corsi di psicologia, perché ci stiamo orientando al supporto psicologico per i militari che tornano dalla guerra. Lavoreremo con i familiari, con le vedove e con gli orfani. Inoltre, nel nostro convento stiamo allestendo un centro per la riabilitazione fisica». In questo numero della rivista San Francesco Patrono d’Italia anche una riflessione sul futuro della sanità con un’intervista al professor Massimo Massetti, presidente della Fondazione Dignitas Curae, l’intervista esclusiva alla scrittrice e conduttrice radiofonica Loredana Lipperini e il racconto da La Verna di chi accompagna i visitatori nel luogo delle stimmate di san Francesco.

Per abbonarsi alla rivista San Francesco: www.sanfrancescoassisi.org/abbonamenti L’editoriale e le pagine dedicate al racconto del conflitto in Ucraina e a Gaza sono disponibili a questo link: https://bit.ly/MEDIA_PRESS_KIT

Altri articoli...

  1. ‍Stellan Skarsgård, Premio alla carriera “Davanti alla macchina da presa mi sento a casa”
  2. PREMIO INTERNAZIONALE FAIR PLAY MENARINI, NOTTE MAGICA A FIESOLE PER IL GRAN FINALE
  3. Camera, Ministro Sangiuliano a convegno su Pompei
  4. Neri Parenti, Premio alla carriera “Oggi soffre soprattutto la commedia brillante”
  5. Una pizza arcobaleno per donare un sorriso ai bambini del reparto di oncologia pediatrica di napoli: l’iniziativa OMG! per la fondazione Santobono Pausilipon
  6. Un progetto di ‘archeologia giudiziaria’: nuove scoperte nella villa suburbana di Civita Giuliana, Pompei
  7. NAPOLI ALLA RICERCA DI UN TURISMO DIVERSO: MENO MORDI E FUGGI, PIU' ESPERIENZALE
  8. Si è appena concluso con successo Aspettando il Tour il ciclismo nei grandi classici del cinema
  9. Il Museo archeologico di Stabia Libero D’Orsi amplia il suo percorso espositivo
  10. BENINSIEME 2024 AL LABELON BEACH CLUB
  11. Nuovo Rettore per l’Università Cattolica, da oggi 1° luglio entra in carica Elena Beccalli
  12. Charlotte Rampling, vincitrice dell’Ischia Film Award “Quando ho visitato per la prima volta l’Italia è stato come entrare in un mondo magico”
  13. Cultura, torna #domenicalmuseo: il 7 luglio ingresso gratuito nei musei e nei parchi archeologici statali
  14. Il mio rapporto con il vento
  15. Alessandro Gassmann, premiato con l’Ischia Film Award “Bisogna dare spazio alle nuove generazioni perché vivano il loro futuro”
  16. Sorrento. Conclusa l'Assemblea nazionale Ucid. Partecipazione e democrazia nell’impresa.In cammino verso le Settimane sociali dei cattolici
  17. Nola, Adesso “Basta”, apre la nuova pizzeria di Enzo Bastelli
  18. PREGHIAMO MARIA CON BARTOLO LONGO
  19. CON IL CUORE, ULTIMI GIORNI PER SOSTENERE LE MISSIONI FRANCESCAN
  20. IL PARCO DI ERCOLANO, PRIMO SITO ARCHEOLOGICO A OSPITARE LO SPETTACOLO DELL’ALBA
  21. Il vescovo di Nola, monsignor Francesco Marino, e l’intera Chiesa di Nola esprimono piena solidarietà e vicinanza ai lavoratori della Leonardo S.p.a. di Pomigliano d’Arco
  22. Il Parco Archeologico di Ercolano rimodula l’offerta con nuovi abbonamenti on demand e opportunità di partecipazione alle attività del Parco
  23. “Dormire il sonno degli dei”
  24. Riapre, a partire da oggi 19 giugno 2024, l’antica spiaggia di Herculaneum, la prima all'interno di un parco archeologico
  25. ARRIVATE LE IMMAGINI UNICHE DEI BISONTI “ITALIANI” IN NATURA. NEL FRATTEMPO, FIOCCO ROSA AL PARCO NATURA VIVA: È NATA UNA BISONTINA