Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

  • Categoria: Europa
  • Visite: 701

Expo 2015: La Commissione europea promuove opportunità d’investimento e partenariato tra imprese dell’UE e del Sud Est Asiatico

La penultima delle otto giornate UE-Paesi terzi dedicata ai Paesi ASEAN[1] il 29 e 30 Settembre a Milano


Perché questa iniziativa

LAPILLI LOGO Comm. EU ottobre 2013 250Nell’ambito dell’Expo Milano 2015, dal 1 maggio al 31 ottobre 2015, la Commissione Europea organizza una serie di eventi legati al tema dell’Esposizione Universale “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita".

In particolare, sfruttando l’opportunità rappresentata da Expo 2015, evento globale che vede la partecipazione di 145 Paesi e 3 Organizzazioni Internazionali, la Direzione Generale per il Mercato Interno, l’Industria, Imprenditorialità e le PMI (DG GROW) della Commissione europea promuove un ciclo di eventi a Milano per rafforzare il sistema delle PMI europee e favorirne l’internazionalizzazione.

L'obiettivo delle giornate UE-Paesi Terzi è sostenere lo sviluppo e la competitività delle imprese europee e facilitarne l'accesso ai mercati strategici.

Gli eventi sono organizzati in collaborazione con Promos-Azienda speciale per le attività internazionali della Camera di Commercio di Milano e l’Enterprise Europe Network (EEN), rete creata della Commissione europea di supporto alle PMI. Gli eventi prevedono incontri Business to Business gratuiti tra aziende europee e aziende dei mercati oggetto dell’evento. Sono invitate a partecipare le imprese attive in alcuni settori industriali legati al tema dell’expo, tra cui l’agro-industria (produzione di alimentari, trasformazione, conservazione, packaging, logistica, tecnologie, controllo qualità), energie rinnovabili, biotecnologie, gestione delle risorse ambientali.

All’iniziativa collaborano anche la Rappresentanza di Milano della Commissione Europea, la Regione Lombardia, Assolombarda, la Confederazione nazionale dell'artigianato e della piccola e media impresa (CNA) e l’Associazione Italiana per il Commercio Estero (AICE).

29-30 settembre: focus su politiche e opportunità per le imprese

L’evento UE-ASEAN avrà la seguente struttura:

§  una conferenza il 29 settembre mattina presenterà le politiche e gli strumenti per migliorare il contesto per gli affari e promuovere la cooperazione industriale, gli investimenti e il commercio tra Europa e Sud Asia e avrà luogo ad Assolombarda in via Pantano 9.

§  il pomeriggio del 29 settembre è prevista una visita al sito di Expo 2015 organizzata dalla Commissione europea per un numero limitato di partecipanti

§  il 30 settembre si terranno degli incontri Business to Business tra le imprese europee e asiatiche del settore agro-food, con particolare attenzione ai macchinari e tecnologie per l’industria alimentare e per l’agricoltura, green economy, sicurezza e qualità alimentare. Gli incontri B2B si terranno presso Finlombarda in via Pola 12.

L’1 Ottobre Parma Alimentare offrirà alle aziende interessate la possibilità di una visita alle eccellenze dell’industria agroalimentare Emiliana e incontri d’affari con imprese locali.

Le imprese che operano nei settori sopra menzionati e interessate a partecipare alle giornate dedicate al Sud Est Asiatico, inclusi gli incontri d’affari, sono invitate a registrarsi al seguente sito internet: www.b2match.eu/expo2015-eu-aseandays. Le imprese dovranno coprire le proprie spese.

Rapporti commerciali UE-ASEAN

Lanciato nel 1967, l'ASEAN (Nazioni del Sud Est Asiatico) combina alti livelli di crescita economica (nel 2013, le economie dell’ASEAN sono cresciute in media il 5,3%) e dinamismo demografico. I dieci Stati membri  costituiscono insieme la settima economia mondiale, con una prospettiva di diventare la quarta economia mondiale entro il 2050. Per favorire lo scambio di merci e servizi nella regione, è in corso di costituzione un’are di libero scambio, la Comunità Economica dell’ASEAN (AEC), che dovrebbe essere attiva entro la fine del 2015.

L’ASEAN rappresenta il terzo partner commerciale dell'Unione Europea, dopo gli USA e la Cina, con un volume di scambi superiore ai 235 miliardi di Euro per il 2013. L'Unione Europea, specularmente, è il terzo partner dell'ASEAN con il 13% degli interscambi, dopo Cina e Giappone, nonché il suo primo investitore con €14.8 miliardi l’anno. L’ASEAN rappresenta un mercato potenziale di quasi 600 milioni di persone.

Un ruolo attivo del settore industriale nel dialogo UE-ASEAN è un elemento cruciale per conseguire gli obiettivi di una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva. È questo il messaggio evidenziato dalla Comunicazione Congiunta “The EU and ASEAN: a Partnership with a Strategic Purpose”, adottata dalla Commissione Europea il 18 Maggio 2015.

Le prossime tappe

L’ultimo appuntamento sarà focalizzato sugli Stati Uniti (5-6 Ottobre). Per informazioni: www.euexpo2015.talkb2b.net e www.b2match.eu/expo2015-efficientmanagement




[1] I Paesi ASEAN sono Brunei Darussalam, Cambogia, Indonesia, Laos, Malesia, Myanmar, Filippine, Singapore, Tailand