Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

I vincitori dell’XI Festival Nazionale di Teatro XS Città di Salerno Edizione 2019

LOCANDINA 11 FESTIVALNomination

  • Nel nome del padre di Luigi Lunari – La Corte dei Folli di Fossano (CN)
  • Ventotene di Walter Prete – Associazione Culturale A.Li.Bi. di Tricase (LE)
  • Virginia va alla guerra di Norina Benedetti – Teatro Estragone di San Vito al Tagliamento (PN)

Motivazione

Per la lettura attenta e penetrante del testo, la cui teatralità è valorizzata dalla regia in una riuscita sintesi di tutte le componenti tecniche; per la ragguardevole cifra interpretativa dei protagonisti, entrambi pienamente nel ruolo, affiatati e impegnati in una prova di strenua concentrazione emotiva; per la resa scenica serrata e coinvolgente e, nel contempo, esemplare sotto il profilo del controllo dei mezzi espressivi,

Vince l’XI Festival Nazionale di Teatro XS Città di Salerno – Edizione 2019 lo spettacolo

Nel nome del padre

di Luigi Lunari

regia di Stefano Sandroni

Rappresentato dalla Compagnia La Corte dei Folli di Fossano (CN).

 

– Premio migliore attrice –

Nomination

  • Cristina Viglietta (Rosemary Kennedy in Nel nome del padre di Luigi Lunari – La Corte dei Folli di Fossano)
  • Patrizia Miggiano (la Pizia in Edipo re di Sofocle – Compagnia Teatrale Calandra di Tuglie)
  • Norina Benedetti (Virginia va alla guerra di Norina Benedetti – Teatro Estragone di San Vito al Tagliamento)

Motivazione

Per la varietà e la vivacità di intonazione, l’armonia nel gesto e nel movimento; per l’incisiva, vibrante comunicativa con cui ha saputo coinvolgere il pubblico nelle emozioni di un racconto – dipanato sul filo di una scrittura sensibile e profonda – di storia familiare incastonata nella grande storia, alleggerendone la drammaticità con i toni della quotidianità e con lirica ma sommessa ed elegante capacità espressiva,

Il premio per la migliore attrice dell’XI Festival Nazionale di Teatro XS Città di Salerno va a

Norina Benedetti

per

Virginia va alla guerra

di Norina Benedetti

Rappresentato dalla Compagnia Teatro Estragone di San Vito al Tagliamento (PN).

 

– Premio speciale della giuria –

 

Motivazione

Per la forza espressiva e la magnetica intensità con cui ha saputo introdurre l’immortale testo sofocleo nelle beffarde e amare inflessioni di Dürrenmatt, dando vita a un monologo di rara efficacia e coinvolgente teatralità per mimica, gestualità e capacità interpretative, un

premio speciale della giuria

è conferito a

Patrizia Miggiano

interprete della Pizia nello spettacolo

Edipo re

di Sofocle

 

rappresentato dalla Compagnia Teatrale Calandra di Tuglie (LE).

 

– Premio migliore attore –

Nomination

  • Pinuccio Bellone (Aldo Togliatti in Nel nome del padre di Luigi Lunari – La Corte dei Folli di Fossano)
  • Gustavo D’Aversa (Altiero Spinelli in Ventotene di Walter Prete – Associazione Culturale A.Lib.I. di Tricase)
  • Luigi Giungato (secondo Edipo in Edipo re di Sofocle – Compagnia Teatrale Calandra di Tuglie)

Motivazione

Per l’indubbia, consolidata padronanza dei mezzi tecnici, mai disgiunti da intensità ed autenticità espressiva; per la varietà e la complessità dei registri, attraverso i quali riesce a ‘scolpire’ con vigore e sensibilità, con misura e rigorosa concentrazione un personaggio di grande evidenza teatrale, arricchendo il testo affrontato di incisiva singolarità,

il premio per il migliore attore dell’XI Festival Nazionale di Teatro XS Città di Salerno va a

Pinuccio Bellone

nel ruolo di Aldo Togliatti in

Nel nome del padre

di Luigi Lunari

 

rappresentato dalla Compagnia La Corte dei Folli di Fossano (CN).

 

 

– Premio migliore regia –

ex aequo

Nomination

  • Gustavo D’Aversa (per Ventotene di Walter Prete – Associazione Culturale A.Lib.I. di Tricase)
  • Giuseppe Miggiano (per Edipo re di Sofocle – Compagnia Teatrale Calandra di Tuglie)
  • Carolina De La Calle Casanova (per Virginia va alla guerra di Norina Benedetti – Teatro Estragone di San Vito al Tagliamento)

Motivazione

Per aver interpretato con sapiente duttilità e varietà di soluzioni sceniche un testo impegnativo, che, puntando l’obiettivo su un episodio cruciale e fondante della nostra storia recente, lo ripercorre attraverso l’intreccio delle biografie intellettuali e sentimentali dei protagonisti; per averne saputo valorizzare i significati con intensità ed eleganza di immagini e parole,

il premio per la migliore regia dell’XI Festival Nazionale di Teatro XS Città di Salerno va a

 

Gustavo D’Aversa

per

Ventotene

di Walter Prete

Associazione Culturale A.Lib.I. di Tricase (LE)

 

e, ex aequo,

 

Per l’approccio consapevole e problematico al classico greco del V secolo, affrontato in una rilettura attenta, profonda e coerente, che declina, con incisività di spunti interpretativi, una serie di soluzioni suggestive e convincenti, consegnando allo spettatore uno spettacolo di solida e originale teatralità,

il premio per la migliore regia dell’XI Festival Nazionale di Teatro XS Città di Salerno va a

 

Giuseppe Miggiano

per

Edipo re

di Sofocle

Compagnia Teatrale Calandra di Tuglie (LE)

 

– Premio migliore regia –

ex aequo

Nomination

  • Gustavo D’Aversa (per Ventotene di Walter Prete – Associazione Culturale A.Lib.I. di Tricase)
  • Giuseppe Miggiano (per Edipo re di Sofocle – Compagnia Teatrale Calandra di Tuglie)
  • Carolina De La Calle Casanova (per Virginia va alla guerra di Norina Benedetti – Teatro Estragone di San Vito al Tagliamento)

Motivazione

Per aver interpretato con sapiente duttilità e varietà di soluzioni sceniche un testo impegnativo, che, puntando l’obiettivo su un episodio cruciale e fondante della nostra storia recente, lo ripercorre attraverso l’intreccio delle biografie intellettuali e sentimentali dei protagonisti; per averne saputo valorizzare i significati con intensità ed eleganza di immagini e parole,

il premio per la migliore regia dell’XI Festival Nazionale di Teatro XS Città di Salerno va a

 

Gustavo D’Aversa

per

Ventotene

di Walter Prete

Associazione Culturale A.Lib.I. di Tricase (LE)

 

e, ex aequo,

Per l’approccio consapevole e problematico al classico greco del V secolo, affrontato in una rilettura attenta, profonda e coerente, che declina, con incisività di spunti interpretativi, una serie di soluzioni suggestive e convincenti, consegnando allo spettatore uno spettacolo di solida e originale teatralità,

il premio per la migliore regia dell’XI Festival Nazionale di Teatro XS Città di Salerno va a

 

Giuseppe Miggiano

per

Edipo re

di Sofocle

Compagnia Teatrale Calandra di Tuglie (LE)

– Premio speciale della giuria –

 

Motivazione

Per l’originalità e la carica espressiva della proposta di spettacolo, che con ritmo ed incisiva resa scenica riesce ad integrare con fluidità e dinamismo testo e musica, gesto e immagine in un complesso organico e coerente, avvalendosi della buona prova di un affiatato gruppo di interpreti, guidati con mano felice da una regia curata e attenta, la giuria tecnica dell’XI Festival Nazionale di Teatro XS conferisce un

premio speciale della giuria

allo spettacolo

A Vigevano si spacca!

Storia, a tratti musicale, di chi canta Rino Gaetano

regia di Mimmo Capozzi

 

rappresentato dalla Compagnia Colpo di Maschera di Fasano (BR).

 

– Premio U.I.L.T. –

 

Motivazione

Per aver messo in scena con coraggio e determinazione temi brucianti della contemporaneità – l’inferno fra le pareti domestiche e l’umiliazione del partner, lo stalking, la violenza sulle donne, il femminicidio – attraverso la realistica rappresentazione di un gioco impari e perverso fra carnefice e vittima; per aver saputo costruire uno spettacolo vivo e palpitante che, sul filo di una continua tensione emotiva, riesce a tenere sulla corda e insieme a far riflettere,

il premio U.I.L.T. (Unione Italiana Libero Teatro) dell’XI Festival Nazionale di Teatro XS Città di Salerno va allo spettacolo

Parole incatenate

di Jordi Galceran

regia di Roberto Pecchia

rappresentato dalla Compagnia Le Fortunate Eccezioni di Lucca.

 

 

– Premio del pubblico –

 

8°) Compagnia Le Fortunate Eccezioni (Lucca)
Parole incatenate
di Jordi Galceran – regia di Roberto Pecchia
7,68

 

7°) Associazione Culturale A.Lib.I. (Tricase)
Ventotene
di Walter Prete – regia di Gustavo D’Aversa
8,23

 

6°) Compagnia Teatro di Anghiari (Arezzo)
Una spina nella carne
di Francesca Ritrovato
8,26

 

5°) Compagnia TeatrArte (Macerata)
Macbeth
da William Shakespeare, nella elaborazione di Eleonora Sbrascini – regia di Eleonora Sbrascini
8,36

 

4°) Compagnia Colpo di Maschera (Fasano)
A Vigevano si spacca. Storia, a tratti musicale, di chi canta Rino Gaetano

di Mimmo Capozzi – regia di Mimmo Capozzi
8,52

 

3°) Compagnia Teatrale Calandra (Tuglie)
Edipo re
di Sofocle – regia di Giuseppe Miggiano
8,75

 

2°) Compagnia La Corte dei Folli (Fossano)
Nel nome del padre

di Luigi Lunari – regia di Stefano Sandroni
9,23

 

Con il punteggio di 9,64 si aggiudica il Premio del pubblico del XI Festival Nazionale di Teatro XS Città di Salerno lo spettacolo

Virginia va alla guerra
di Norina Benedetti

regia di Carolina Da La Calle Casanova

rappresentato dalla Compagnia Teatro Estragone di San Vito al Tagliamento.

– Premio della Giuria dei Giovani –

Ileana Petretta Pecoraro Scanio

 

Per aver proposto con originalità e immediatezza la tematica della pièce, di per sé articolata e semisconosciuta, spesso dimenticata anche dai libri di storia, attirando lo spettatore in un apparente gioco teatrale che ora strappa un sorriso e un attimo dopo fa riflettere; per la sinergia degli attori, le invenzioni sceniche, le interpretazioni dei personaggi, diversi nei caratteri e ben definiti; per la regia sobria, pulita ed efficace; per la scorrevolezza e la dinamicità della narrazione,

il premio della Giuria dei Giovani dell’XI Festival Nazionale di Teatro XS Città di Salerno va allo spettacolo

 

Ventotene

di Walter Prete

regia di Gustavo D’Aversa

Associazione Culturale A.Lib.I. di Tricase (LE)

Maria Serritiello