Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy.

Libri

  • Scritto da alla redazione
  • Categoria: Libri
  • Visite: 172

Roma Senato. Terzo successo del romanzo biografico di Raffaele Lauro

Roma Senato. Terzo successo del romanzo biografico di Raffaele Lauro, dedicato all’universo delle fragranze e al grande maestro profumiere Maurizio Cerizza, creatore della collezione “Septimontium II”

Foto relatori 250In un rovente pomeriggio di prima estate, nel centro storico di Roma, la straordinaria affluenza di personalità, provenienti anche da Milano e da Napoli, oltre che dalla capitale, nell’austera e imponente “Sala Capitolare” del Palazzo della Minerva, in Senato, l’elevato standing degli autorevoli relatori e l’accoglienza entusiasta, con applausi scroscianti, dell’affollata platea, riservata a tutti gli interventi, hanno decretato il terzo successo, certo il più significativo, dopo quelli di Milano e di Sorrento, del nuovo romanzo biografico di Raffaele Lauro, dedicato all’epopea artistica del grande maestro profumiere Maurizio Cerizza: “L’Universo delle Fragranze”. La presenza in Senato del maestro Cerizza ha certamente calamitato, insieme con quella dei numerosi estimatori dello scrittore sorrentino, l’attenzione degli appassionati della profumeria di eccellenza, di nicchia e di ricerca. Maurizio Cerizza è un personaggio conosciuto e apprezzato a livello non solo nazionale, ma internazionale: un autentico “magister”, colto, raffinato e spirituale, guida per le nuove generazioni, con qualità e talenti non solo professionali, esaltati nelle pagine del romanzo di Lauro. Massimo Milone, direttore di Rai Vaticano, ha governato il dibattito, con la consueta maestria, delineando il complesso profilo dell’autore, alla sedicesima opera narrativa, e i legami, diretti e indiretti, dei relatori con il mondo della profumistica e con lo stesso scrittore. Andrea Casotti, amministratore delegato di CFF Spa, Creative Flavours&Fragrances, una delle più importanti società mondiali nella produzione di essenze pregiate, ha ricostruito i passaggi fondamentali dell’amicizia con Lauro e con lo stilista Mauro Lorenzi, che gli hanno consentito, nella prefazione, di fare una precisa radiografia dei processi produttivi, a partire dalla imprescindibile creatività dei maestri profumieri. Massimo Papi, dermatologo di fama, presidente dell’associazione DermArt, pittore, ha spiegato i misteri dell’olfatto, gli odori della pelle e le reazioni della stessa alle fragranze, riuscendo a svelare elaborati concetti scientifici con un linguaggio accessibile a tutti. Lo stilista Mauro Lorenzi ha profondamente emozionato la platea, con il racconto appassionato del suo approdo nella profumeria di eccellenza e dell’affascinante collaborazione con il maestro Cerizza per la creazione della sua ultima collezione di sette fragranze, la “Septimontium II”. Il pluripremiato regista cinematografico Giuseppe Alessio Nuzzo, facendo riferimento a un suo saggio di imminente pubblicazione, ha voluto anticipare la storia del rapporto tra cinema e profumi, nonché le più recenti sperimentazioni cinematografiche che porteranno ben presto a coniugare le emozioni derivanti dalle immagini e dalla musica anche con quelle derivanti dalla memoria olfattiva di ciascuna persona. Sommerso dai consensi l’intervento di Stefano Dominella, presidente della Maison Gattinoni Couture, personaggio dell’alta moda mondiale, il quale ha approfondito, con un linguaggio netto e diretto, molto apprezzato dal pubblico, il rapporto odierno tra i grandi brand della moda, come Gucci, la profumistica e la cosmesi, divenute queste ultime partite prevalenti nel bilancio delle maison. Ha rivelato, inoltre, quale ispirazione gli abbia suggerito il libro di Lauro, definito da lui pregevole. Vincenzo Scotti, presidente della Link Campus University di Roma, la cui storia politica coincide con quella della repubblica democratica, ha confessato che la lettura del romanzo del suo ex capo di Gabinetto al Viminale gli ha svelato un mondo a lui sconosciuto: mai avrebbe immaginato che un prefetto partorisse un’opera così lieve, sottolineando il continuo stupore che suscitano le scelte narrative di Lauro, pretesti per autentici saggi sulla pittura, sulla musica, sulla danza e, ora, sulle fragranze. Scotti ha incoraggiato Lorenzi a proseguire con determinazione sulla strada intrapresa. Un boato di apprezzamento ha sottolineato il breve, ma intenso, attesissimo intervento di Maurizio Cerizza, il quale ha ribadito la sua filosofia creativa: un profumo è un’opera d’arte, o non è niente, definendo l’opera di Lauro un inno alla libertà e all’amore per la natura, per l’arte, per la bellezza, per la famiglia e per il proprio lavoro. L’autore ha ringraziato il coraggioso pubblico, che ha sfidato il caldo africano per essere presente, e tutti i relatori, condividendo con Cerizza la fonte di ispirazione di tutta la sua opera narrativa: l’universo amore. Grandi apprezzamenti, infine, da parte di tutti, per la prova olfattiva delle sette nuove fragranze della “Mauro Lorenzi Profumi”.

 

  • Scritto da alla redazione
  • Categoria: Libri
  • Visite: 134

Dopo il successo di Milano, “L’universo delle fragranze” di Raffaele Lauro è stato presentato a Sorrento

Invito Senato PRINT 250Dopo il successo di Milano, nell’ambito della Fiera Mondiale della Profumeria Artistica e di Ricerca, “Esxence 2019”, il romanzo biografico “L’Universo delle Fragranze. L’epopea artistica di un maestro profumiere: Maurizio Cerizza” di Raffaele Lauro è stato accolto con grande entusiasmo dal pubblico, a Sorrento, terra natale dello scrittore. È stato un incontro molto speciale, tra narrativa ed esperienza olfattiva di nuove fragranze di nicchia, citate nel libro, organizzato dall’Amministrazione Comunale nella Sala Consiliare “Torquato Tasso” del Palazzo Municipale e moderato brillantemente dalla “communication coach” milanese Roberta Nobile. Hanno fatto gli onori di casa il sindaco Giuseppe Cuomo e l’assessore alla Cultura Maria Teresa De Angelis. Cuomo, nell’indirizzo di saluto ai numerosi partecipanti, ha sottolineato il profondo legame dell’autore con la sua città, auspicando che anche le successive opere possano essere presentate, in anteprima, a Sorrento. Tra i relatori: l’accademico Salvatore Ferraro ha ricostruito l’intera opera di Lauro, il quale “riesce sempre a stupire tutti con le sue infinite invenzioni narrative”; lo stilista dei profumi Mauro Lorenzi ha illustrato il laborioso percorso creativo di una fragranza di eccellenza e la sua esaltante collaborazione con il maestro Cerizza, nel preparare la collezione “Septimontium II”; l’animatore culturale Carlo Alfaro ha rappresentato il mondo interiore di Lauro, dominato, in ogni libro, da un sentimento d’amore universale per la bellezza e per l’arte; l’organizzatrice Cristina Medri ha evidenziato l’importanza, per i nuovi creativi della profumeria nazionale, come Lorenzi, di un palcoscenico come la prestigiosa fiera mondiale di Milano; il regista Giuseppe Alessio Nuzzo ha dichiarato il suo interesse professionale per un’evoluzione del linguaggio cinematografico, che coinvolga anche l’olfatto dello spettatore. Ha concluso, prima dei ringraziamenti di Lauro, il manager milanese Andrea Casotti, il quale ha ribadito l’importanza della profumeria artistica nazionale, come la più raffinata espressione, insieme con l’alta moda, del nostro “Made in Italy”. La prossima tappa sarà Roma, in Senato, nella Sala Capitolare del Palazzo della Minerva, giovedì 27 giugno, alle ore 17.30. In allegato l’invito per l’evento di Roma, con l’avvertenza, per chi desiderasse partecipare, di prenotarsi (cell.: 3355618897).

  • Scritto da alla redazione
  • Categoria: Libri
  • Visite: 181

Milano. Villa Quarzo. Anteprima nazionale dell’opera narrativa di Raffaele Lauro, “L’Universo delle Fragranze”

Successo di pubblico e di critica. Le prossime presentazioni a Sorrento e a Roma

Mauro Lorenzi Aprile 211 250Il mondo della profumeria e del beauty milanese ha partecipato, ieri pomeriggio, a Milano, a Villa Quarzo, alla presentazione della sedicesima opera narrativa dello scrittore Raffaele Lauro, “L’Universo delle Fragranze. L’epopea artistica di un maestro profumiere: Maurizio Cerizza”, organizzata, nell’ambito di “Esxence 2019”, la fiera mondiale della profumeria artistica e di ricerca. Un pubblico entusiasta di maestri profumieri, tra i quali i familiari e gli allievi del maestro Cerizza, di manager e di operatori della cosmesi ha seguito l’interessante e applauditissimo dibattito, introdotto e moderato brillantemente dal direttore generale di Equipe International. Valentina Cagnola ha confessato come il libro di Lauro le abbia svelato alcuni segreti della profumeria, a lei del tutto sconosciuti, pur essendo impegnata nel settore da molti anni. Dopo la lettura dell’intervento di Luigi Lauro, editore del magazine internazionale del lusso “Excellence Luxury”, trattenuto a Lugano da impegni sopraggiunti, sono seguiti gli interventi di Mauro Lorenzi, creatore del brand “Mauro Lorenzi Profumi”, il quale ha rivendicato il suo percorso di profumiere emergente, da semplice visitatore della fiera nel 2018 a espositore nel 2019, nonché la collaborazione con il maestro Cerizza; del maestro Maurizio Cerizza, il quale ha celebrato il valore divulgativo, specie per i giovani, dell’opera e la rara capacità dimostrata da Lauro nell’aver interpretato fedelmente il processo creativo di una fragranza, come espressione d’arte e di libertà; di Andrea Casotti, amministratore delegato di CFF SpA, il quale ha ringraziato Lauro per avergli offerto l’opportunità, con la prefazione dell’opera, di fare il punto sulla sua storia imprenditoriale, nel campo della produzione delle essenze, e sui suoi progetti futuri di impresa. Ha concluso gli interventi il presidente di “Esxence 2019”, Maurizio Cavezzali, il quale ha voluto evidenziare il privilegio di ospitare, tra gli eventi più significativi della fiera, la presentazione, in anteprima nazionale, di un’opera molto raffinata e glamour, che colloca, per la prima volta, l’universo delle fragranze nell’ambito della cultura nazionale. Lauro, nel ringraziare per la straordinaria ospitalità e per le espressioni di apprezzamento, ha ricordato le prossime tappe di presentazione del libro: a Sorrento, sabato 25 maggio 2019, Palazzo Municipale, e, a Roma, giovedì 27 giugno 2019, in Senato, Palazzo della Minerva.



  • Scritto da alla redazione
  • Categoria: Libri
  • Visite: 149

Alla scoperta dell’universo delle fragranze di Raffaele Lauro: intense emozioni tra cinema e letteratura.

Il progetto del regista Nuzzo: le fragranze nella settima arte

Foto Raffaele Lauro 100Abbiamo il piacere di pubblicare la recensione di Giuseppe Alessio Nuzzo del nuovo romanzo biografico di Raffaele Lauro. Classe 1989, Nuzzo è regista, produttore e autore cinematografico, attuale direttore generale del Social World Film Festival, che annovera come presidente onorario l’attrice Claudia Cardinale. Ha ideato un monumento e un museo del cinema, organizzato oltre 500 giornate di attività cinematografica in Italia e 40 eventi internazionali, scritto e diretto lungometraggi, documentari e cortometraggi a tematica sociale ricevendo numerosi premi, tra cui la menzione speciale al prestigioso Nastro d'Argento, il Primo Premio al Giffoni Film Festival, il Premio Ettore Scola alla Casa del Cinema di Roma e i riconoscimenti dal Presidente della Repubblica Italiana e dal Premio Nobel Rita Levi Montalcini, dall’Unione Europea e da Pubblicità Progresso. Cura l’antologia delle citazioni cinematografiche “Cinema è sogno” che lo storico presidente del Premio “David Di Donatello”, Gian Luigi Rondi, ha definito “monumentale”. Insegna regia all'Università del Cinema e collabora con il Master Cinema e Tv dell’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa. Studia regia presso la National Film & Tv School di Londra, cinema ed organizzazione al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. È laureato con massimi voti in Odontoiatria. Presenterà in pubblico l’opera di Lauro a Sorrento, sabato 25 maggio 2019, ore 17.30, al Palazzo Municipale e, a Roma, in Senato, giovedì 27 giugno, ore 17.30, nella Sala Capitolare del Palazzo della Minerva. L’annunzio di un nuovo progetto rivoluzionario.

di Giuseppe Alessio Nuzzo*

Ogni opera letteraria di Raffaele Lauro è una magia, un viaggio nel tempo e nello spazio, nei sentimenti, nella poesia e nei sensi. Ma soprattutto nelle emozioni.

Seguo, scruto, studio e interpreto le sue fatiche da dieci anni e ormai la vastità e la varietà della sua produzione letteraria non mi stupisce più.

Ho viaggiato nel tempo in Andalusia con il suo “Il Sogno di Pedro”, nel cinema “Quel film mai girato”, nella storia e nei segreti della Penisola Sorrentina con la sua “trilogia” dedicata alla terra natia, nel pensiero artistico e biografico di Lucio Dalla, nell’arte della danza, nella cucina pluristellata.

Al suo sedicesimo appuntamento narrativo, Lauro, per la prima volta, si cimenta in una trilogia di romanzi biografici che dedica a tre eccellenze italiane, edita da GoldenGate.

Tre personalità che onorano il genio italiano in tre ambiti di attività: la creazione artistica delle fragranze per la profumeria di eccellenza; la chirurgia estetica, come viatico della bellezza e, infine, il binomio filantropia-impresa.

Il filo rosso che lega le tre nuove opere è rappresentato dal genio italiano, dalla creatività, dalla raffinatezza culturale, dall’amore per la bellezza e per la natura, dalla passione per il proprio lavoro e dal successo conseguito, mai egoistico, sempre rivolto al benessere altrui.

Il tempo di stupirsi con Lauro, quindi, non si esaurisce mai. Si conferma intellettuale dai molteplici interessi, poliedrico e poetico nei suoi attenti studi, raffinato e ricercato nelle sue delicate ma incisive descrizioni.

Non avrei mai pensato, immaginato, concepito di catapultarmi ora in un’opera dedicata ad uno dei sensi che più ci rapisce, che ci racconta di dove siamo, di chi siamo, di come siamo. “L’universo delle Fragranze. L’epopea artistica di un maestro profumiere Maurizio Cerizza” è per l’appunto un viaggio, nei profumi e nell’olfatto, ma è anche e soprattutto un’opera di profonda poesia, di amore e di bellezza.

Non avrei mai ipotizzato di entrare così affondo nella storia, immergermi nelle oltre 200 pagine dove si dipingono le vicende di un artista, Cerizza, non solo genio delle fragranze, uno dei più grandi maestri profumieri italiani ed internazionali, la cui epopea, umana e artistica, costituisce la trama stessa del libro, e consente di avere la chiave di lettura anche del filosofo, esteta, esperto di pittura, musica e sport, in cui si nasconde la sua ricca personalità.

Per Lauro, Cerizza è un artista autentico che utilizza le materie prime come un cineasta usa la macchina da presa e un musicista le note, creando associazioni mentali tra oli essenziali e ciò che il loro aroma suscita. Armonia, equilibrio e la perfetta corrispondenza tra il piano spirituale e quello materiale sono le caratteristiche che si riscontrano nelle fragranze più famose di Cerizza.

Lauro, con assoluta padronanza del mezzo, trasporta materialmente il lettore in un mondo magico e filosofico, pieno di fascino e mistero, riferimenti storici e biografici come poche volte accade in un romanzo dal tema inusuale, poco battuto dai più.

Racconta le vicende e i personaggi arricchendole di piccoli particolari, minuzie, più o meno evidenti, lasciando al lettore il profondo compito di svelarne le componenti e farsene rapire, anche in una dimensione differente dalla realtà.

Un universo delle fragranze, quindi, che coinvolge, fin dalie prime pagine, non solo i cultori dei profumi artistici, ma anche i neofiti della materia come me.

Non solo essenze e fragranze, però, nel romanzo biografico di Lauro, dalla lettura emergono “scrittori olfattivi” come Proust, Süskind o Maurin, ma anche pensatori, come Panikkar, e pittori, come Monet, Braque e Kandinskij.

E leggendo e rileggendo l’opera sono tanti, come sempre accade per la narrativa di Lauro, gli spunti di riflessione e immersione nel tema.

Il mio pensiero artistico, la mia anima è stata rapita dall’imponente storia, dai profumi evocati, dalle sensazioni colte, tanto da spingermi a guardare oltre l’immaginario comune.

Ho così trovato stimoli anche per il mio lavoro, rispolverando la storia del cinema sotto un altro punto di vista: l’inesplorata, o meglio poco esplorata, dimensione delle fragranze nel cinema, delle infinite possibilità di arricchire il linguaggio cinematografico grazie ai profumi e alle sensazioni da essi evocate.

Già nel 1960 Mike Todd Jr, figlio del produttore del film Premio Oscar “Il giro del mondo in ottanta giorni” che sperimentò un nuovo sistema di sonorizzazione nel cinema, inventò il sistema “Odorama”, un macchinario che diffondeva profumi e odori, particolarmente evocativi, direttamente sulle poltrone degli spettatori; tante boccette contenenti le essenze più disparate erano sistemate su una sorta di caricatore ruotante che a un segnale codificato sulla pellicola stessa rilasciava l'odore.

A partire da questo spaccato storico e dai tanti altri esperimenti di utilizzo delle fragranze per le immagini, ho intrapreso la scrittura, grazie agli stimoli innovativi di Lauro e della sua nuova opera, di un saggio sulle nuove possibilità di espressione delle fragranze nella settima arte e nell’audiovisivo in generale, con una particolare attenzione alla realtà virtuale (VR 360° 3D).

Come ogni romanzo, ogni opera dalla penna accurata e ricca di Lauro, si impara molto di più di quanto si legge. Si vive, si immagina, si viaggia, si ci emoziona.

E io ho vissuto, immaginato e viaggiato, aprendo la mia mente a nuove ed inesplorate conoscenze, non perdendomi l’emozione di emozionarmi.

* Regista cinematografico

Altri articoli...

  1. La scrittrice siciliana Datrizia Danzè pubblicherà un saggio critico sull’intera opera narrativa di Raffaele Lauro. Ne ha dato notizia l’autore
  2. L'epopea artistica del maestro profumiere Maurizio Cerizza. il nuovo libro di Raffaele Lauro
  3. “Campania bellezza del creato”: al Caffè Letterario di Nocera Inferiore la presentazione del libro
  4. Presentazione libro "Pittori di Cinema" di Maurizio Baroni e Alessandra Cesselon
  5. “Aniello Lauro e Lugano: 40 anni d’amore”
  6. 70… ma non li dimostra La Costituzione spiegata ai ragazzi
  7. Mario Volpe presenta Huiko, la storia di un viaggio interiore lungo i sentieri della Cina
  8. Bologna. Presentazione del libro “ Pittori di Cinema" di Maurizio Baroni
  9. Presentazione del libro di padre Alessandro Gargiulo "Sette in un giorno"
  10. A Palermo la presentazione del libro "La Cucina ai tempi dei Borboni"
  11. Alla pizzeria Trianon di Napoli appuntamento A tavola con il porco
  12. Avellino. Presentazione del libro Raffaele Tafuri (1858-1929)
  13. Al Liceo “Giorgio de Chirico” incontro con lo scrittore Maurizio De Giovanni
  14. I QUARTIERI SPAGNOLI Passeggiate napoletane
  15. Al Gambrinus con Rogiosi
  16. Al Regina Isabella di Lacco Ameno Maurizio de Giovanni ed Antonio Ereditato
  17. Agerola. Discorso di don Alfonso Iaccarino sulla difesa della cucina mediterranea e sulla cultura dei territori
  18. Agerola. Presentazione del nuovo romanzo di Raffaele Lauro, “Don Alfonso 1890 - Salvatore Di Giacomo e Sant’Agata sui Due Golfi
  19. La Rogiosi editore presenta il libro Passeggiate napoletane I Quartieri Spagnoli di Pietro Treccagnoli - foto di Sergio Siano
  20. Sant’Agata sui Due Golfi, l’attesa presentazione del nuovo romanzo di Raffaele Lauro
  21. “Scuola Viva: la scuola si apre al territorio” al Liceo Artistico “Giorgio de Chirico
  22. La presentazione de "I giardini di Aglaura" di Gennaro Matacena
  23. Pizzeria Trianon. Pizziamoci un libro
  24. I PULCINELLA di Mario Iaione
  25. Nuovo romanzo di Raffaele Lauro: “Don Alfonso 1890 - Salvatore Di Giacomo e Sant’Agata sui Due Golfi”.